CATANIA – La festa del Pd provoca per la seconda volto lo spostamento di una partita del Catania. L’arrivo in città del premier Matteo Renzi, ospite d’onore alla chiusura della manifestazione alla Villa Bellini, ha costretto la Prefettura etnea a chiedere di rinviare l’incontro con il Fondi perchè non si sarebbe potuto garantire un adeguato servizio d’ordine. Per un big che arriva, uno che se ne va, definitivamente. Jorge Vergara, il magnate messicano che era interessato all’acquisto del Catania, e non solo del club etneo, saluta elegantemente e si disimpegna. Affida il suo addio ai colori rossazzurri ad un comunicato dello studio di consulenza che lo ha assistito in questa fase, che non è sfociata neppure in un inizio di trattativa. “Lo Studio Catarraso, Advisor del “Grupo Omnilife S.A. de C.V.”, comunica che dopo aver valutato attentamente tutte le opzioni possibili per l’acquisizione della Società Calcio Catania Spa, è stato deciso con i Responsabili del “Grupo Omnilife” di non procedere alla presentazione della proposta di acquisto. Riteniamo doveroso il presente comunicato per concludere in via definitiva il nostro impegno professionale per la suddetta trattativa per conto del “Grupo Omnilife” per rispetto della Societá Calcio Catania, della Stampa e della sua tifoseria che segue con passione la propria squadra. Cogliamo l’occasione per ringraziare il Club e tutta la dirigenza del Calcio Catania – conclude la nota – per la disponibilità, la cordialità e l’accoglienza ricevuta”.

Insomma, la visita di metà luglio non si è concretizzata, nonostante le aspettative di molti, e quindi il patron della società rossazzurra resta Nino Pulvirenti, inibito a ricoprire cariche sociali per i prossimi quattro anni, che mettendo mano al portafoglio, bisogna dirlo, ha consentito la regolare iscrizione prima al campionato scorso e adesso a questo appena iniziato, oltre le altre non certo secondarie pendenze economiche che sono venute fuori, compreso il “caso Castro” da quando a gestire l’amministrazione è tornato Pietro Lo Monaco.

Per quanto riguarda il calcio giocato, Catania-Unicusano Fondi inizialmente in programma domenica 11 settembre è stata posticipata a mercoledì 28 settembre, con inizio alle 20.30. Intanto, viene archiviata con soddisfazione, ma anche qualche rimpianto, la partita con l’Andria. I rossazzurri hanno svolto ieri a Corato il primo allenamento settimanale: defaticamento per i calciatori in campo ieri allo stadio “Degli Ulivi”, sessione di lavoro metabolico per gli altri. Conclusa la seduta, partenza per Torre del Grifo. Oggi riposo, domani in programma una doppia seduta.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi