Daniele Lo Porto

CATANIA – Caetano Calil, l’ex capitano svogliato, dato per partente ma alla fine riconfermato, potrebbe non essere l’unico brasiliano nella stagione 2016-17. Radiomercato, infatti, fa rimbalzare il nome di Gladestony da Silva, centrocampista di 21 anni, come uno dei possibili o probabili prossimi acquisti del Catania. Ultima stagione a Cartagena, ma di proprietà dell’Estonil, il ragazzone che ha passaporto italiano, potrebbe aiutare Calil a sopportare meglio la saudade che forse lo ha condizionato nella seconda parte dello scorso campionato. Saudade tardiva, forse…

Conferme e arrivi, ma anche ritorni: Marco, capitan Mark, Biagianti, è la volta di Michele, Miky,  Paolucci, che non ha la stessa storia in rossazzurro del centrocampista fiorentino, ma ha lasciato comunque un buon ricordo. L’attaccante, infatti, giocò tra gli etnei nella stagione 2008/09, collezionando 26 maglia e 7 reti, una delle quali, l’ultima, segnata al Palermo nel famoso derby perso dai rosa al “Barbera” per 0-4. Qualche stagione dopo aver indossato le maglie di Siena e Juventus, Paolucci ebbe una brevissima esperienza proprio con il club di Zamparini, ma senza lasciare traccia.

Adesso, l’attaccante torna a Catania. L’ufficializzazione è arrivata nel pomeriggio di ieri, ma si è trattato solo di una formalità, perché già era dato per presente alla presentazione della squadra sabato mattina in Municipio, appuntamento perso solo per un ritardo aereo, mentre poi si è regolarmente allenato nel pomeriggio a Torre del grifo, all’inizio della preparazione pre campionato che si svolgerà in sede. Nato a Recanati il 6 febbraio 1986, l’attaccante marchigiano, che ha sottoscritto un contratto biennale. Dopo gli esordi da record nel Settore Giovanile della Juventus e la trafila nelle Nazionali giovanili azzurre fino al debutto con l’Italia Under 21, dal 2006 al 2015 Paolucci ha giocato ininterrottamente in A e in B. Nei primi mesi del 2016, l’esperienza in Romania con il Petrolul Ploiesti., conclusa con 12 presenza e un gol. Adesso, Paolucci cerca il rilancio e sa che a Catania troverà l’ambiente ideale per tentare di risalire di categoria e giocare su campi a lui più congeniali, dopo aver fallito il salto di qualità con il ritorno alla Juve dove la concorrenza era imbattibile.

Paolucci andrà presumibilmente a schierarsi da punta centrale e questo potrebbe comportare un adeguamento tattico di Caetano Calil, che lo scorso anno ha dovuto assumere, suo malgrado, il ruolo di bomber (11 reti), mentre preferisce giocare da trequartista per sfruttare al meglio le sue caratteristiche tecniche. Nell’ipotetico tridente di Pino Rigoli la corsia esterna sarà occupata da Andrea Rssotto, mentre potrebbe esserci un nuovo arrivo per la corsia opposta, anche se i giovani Di Grazia e Rossetti scalpitano, dopo  aver visto sfumare il trasferimento all’Akragas in cambio di Zibert.

Resta da ufficializzare anche l’ingaggio del terzino Valerio Nava, già a Catania da alcuni giorni e regolarmente a disposizione del mister, ma evidentemente c’è ancora qualcosa da sistemare prima di poter mettere nero su bianco sul contratto. Infine, ieri “doppio” appuntamento sul campo,  che sarà ripetuto oggi;  stamattina inizierà la prima fase della campagna abbonamenti con la possibilità per i vecchi abbonati di esercitare il diritto di prelazione.

Foto calciocatania.it

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi