Daniele Lo Porto

CATANIA – Scoppa e da Silva restano alla finestra, ma Pietro Lo Monaco nel frattempo risolve un caso da “Chi l’ha visto?”. Ne aveva parlato qualche giorno fa in conferenza stampa l’amministratore delegato dell’esistenza di due tesserati che erano un costo per il club etneo, ma di fatto non se ne avevano notizie da tempo: Ramos e Piermateri. Bene, il primo caso di scomparsa è stato risolto: Manuel Ramos si congeda dal Catania: risolto il rapporto e conclusa così l’esperienza in maglia rossazzurra, il calciatore è libero di accordarsi con altra società per la stagione sportiva 2016/17. Che sia stato un calciatore del Catania crediamo se ne siano accorti in pochi, poco più di un nome da aggiungere tra le statistiche e non certo per aver contribuito alla storia.

Catania nuovamente impegnato nello svolgimento di una doppia seduta,ieria Torre del Grifo: in mattinata, il gruppo si è dedicato all’analisi delle principali indicazioni emerse nel corso dell’amichevole con il Biancavilla, verificando le soluzioni delle questioni tattiche in campo, agli ordini di mister Rigoli; nel pomeriggio, completata la fase d’attivazione ed effettuato un lavoro di prevenzione muscolare, esercitazione a squadre contrapposte e partita su metà campo. Matteo Pisseri è tornato ad allenarsi con i compagni. Ricorrenza in casa rossazzurra: ad Antonio Pennisi, prezioso collaboratore del Calcio Catania, i migliori auguri di buon compleanno. Oggi  in programma una doppia seduta.

Intanto, dopo l’impegnativo test di domenica contro il Biancavilla, mister Pino Rigoli ha deciso di affrontare un altro avversario di pari levatura rispetto ai “cugini” etnei: il Troina, anch’essa compagine del campionato di Eccellenza. Domani alle 17.00, a Torre del Grifo, in programma la terza amichevole stagionale con porte aperte dalle 16.30: l’accesso alle tribune del campo centrale.

“Rimpasto” nel Cda, intanto, a seguito delle dimissioni del vice presidente Pierluigi Mancuso per ragioni professionali, l’Assemblea dei soci ha provveduto ad integrare il Consiglio di Amministrazione, nominando i consiglieri professor Giuseppe Davide Caruso ed avvocato Ida Linda Reitano, CdA che risulta, adesso, composto da: Davide Franco, presidente; Pietro Lo Monaco, amministratore delegato; Giuseppe Davide Caruso, Giuseppe Gitto e Ida Linda Reitano, consiglieri.

Ieri, infine, inedito esordito a Torre del grifo per il primo abbonato della stagione: si tratta di Lorenzo Interlandi, fedelissimo da dodici anni, dal campionato della promozione. Nei giorni scorsi Interlandi è stato “convocato” nel centro sportivo, ha incontrati mister Rigoli ed ha ricevuto un distintivo e la sciarpa rssazzurra.Per me il giorno dell’abbonamento è pura emozione, ogni anno. Al Massimino ho vissuto giorni di felicità incancellabili, come il 28 maggio 2006, Catania-Albinoleffe 2-1, e il 12 marzo 2010, Catania-Inter 3-1. I miei rossazzurri preferiti sono davvero tanti: Umberto Brutto, Ciccio Passiatore, Davide Baiocco, Gionatha Spinesi, Peppe Mascara, Adrian Ricchiut. Penso che la società sappia ciò che deve fare – ha aggiunto il tifosissimo – e mi auguro che riesca a farlo. Cosa chiedo, da tifoso, alla mia squadra del cuore? Grande attaccamento, massimo impegno e che ci faccia sognare. Siamo in tanti e amiamo la maglia”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi