CATANIA – “Il botta e risposta tra il sindaco Bianco e il presidente della Lega Pro, Gravina, oltre ad essere mortificante, mette in cattiva luce tutta Catania agli occhi dell’intera Italia sportiva. Si tratta dell’ennesima dimostrazione di come questa Amministrazione manchi di programmazione, tempismo e coordinamento. Il rinvio della partita tra il Calcio Catania e il Fondi al 28 settembre oltre ad essere un danno risulta quasi come una beffa per l’intera città e soprattutto per il quartiere di Cibali che accoglie lo stadio “Angelo Massimino” – così   il consigliere della Municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”,  Erio Buceti, che ha personalmente ascoltato le proteste e le lamentele dei cittadini che si sentono danneggiati da un’Amministrazione che non manca mai di dimostrare agli occhi dei catanesi la sua superficialità e il suo pressapochismo. “Nel corso degli ultimi anni si sono sollevate polemiche in ambito viario, sulla sicurezza, sulle opere pubbliche, sulle nomine di figure istituzionali e portavoci. All’appello mancava solo l’ambito sportivo. Una lacuna colmata in questi giorni con buona pace di Catania che colleziona l’ennesima brutta figura agli occhi degli appassionati e dei addetti ai lavori nel panorama calcistico nazionale”, conclude Buceti.

 

 

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi