Daniele Lo Porto

CATANIA – Pietro Lo Monaco come Nostradamus. Buon segno. La prima profezia, o meglio l’auspicio, di Pietro Lo Monaco si è avverata. L’ex presidente del Catania, Nino Pulvirenti, infatti, è nuovamente in libertà. Il Tribunale del riesame ha revocato, per il venir meno delle esigenze di custodia cautelare, gli arresti domiciliari. I giudici hanno accolto le richieste dei difensori di Pulvirenti, Giovanni Grasso e Fabio Lattanzi, che hanno ottenuto la libertà per il loro assistito accusato di bancarotta fraudolenta riguardante il buco di bilancio della compagnia aerea Wind Jet. Sulla condizione di detenuto ai domiciliari di Nino Pulvirenti si era soffermato lo stesso Lo Monaco in occasione della conferenza stampa di mercoledì scorso quando ha raccontato che per poter incontrare l’ex presidente del Catania aveva dovuto presentare una richiesta poi autorizzata dal magistrato. “Sarebbe ora di finirla con questa situazione…”, aveva sbuffato il neo amministratore delegato, lanciando un ulteriore segnale di amicizia nei confronti del suo fratello ritrovato.

La libertà potrebbe essere l’occasione per Pulvirenti per ricominciare a seguire da vicino le operazioni intorno al Catania, dare una dimostrazione anche concreta della sua presenza e affiancare Lo Monaco che, di sicuro, come nei primi anni della gestione della società rossazzurra potrà agire in totale autonomia.

Già nelle prossime ore dovrebbero cominciare ad arrivare le prime novità della “restaurazione” post-Cosentino, l’uomo in canottiera, che ha legato il suo nome agli anni più bui della società etnea, dopo l’indimenticabile ottavo posto di appena tre stagioni fa.

Il primo ad arrivare a Torre del grifo potrebbe essere il nuovo direttore sportivo, in pole position Christian Argurio, già nello staff di Lo Monaco a Messina e con una esperienza al Catania con Sergio Gasparin. Professionista serio e stimato, conoscitore della categoria e dell’ambiente siciliano, Argurio potrebbe essere la prima tessera  sul la quale costruire il nuovo mosaico rossazzurro.

Scrivi