Daniele Lo Porto

CATANIA – Pericolo scampato: venticinquemila euro di multa nei confronti dell’ex presidente Nino Pulvirenti e ventimila per la società. Nessuna penalizzazione ulteriore in punti.  Il Tribunale federale ha accolto le richieste del procuratore ed ha deciso le sanzioni a carico del Calcio Catania e dell’ex presidente in merito a due partite che erano state stralciate dal filone principale dell’inchiesta I treni del gol. Gli incontri erano Brescia-Catania e Bologna-Catania Rispettata, e quindi contenuta, la sanzione, così come previsto nei giorni scorsi dall’amministratore delegato rossazzurro, Pietro Lo Monaco. Si chiude, quindi, questo ulteriore capitolo di un dolorosissimo passato. A soffrire un po’ sarà, ancora una volta, il cassiere del Calcio Catania.

La squadra, intanto, In vista del confronto con il Melfi, ha svolto ieri una doppia seduta. In mattinata lavoro neuromuscolare ed esercitazioni tattiche differenziate per reparti. Nel pomeriggio, dopo il riscaldamento, partite 3 contro 3 su campi ridotti, finalizzate allo sviluppo dell’intensità di gioco. Oggi alle 15.30, a Torre del Grifo Village, secondo allenamento settimanale a porte aperte: l’accesso alla tribuna sarà consentito, in considerazione della capienza omologata, fino ad esaurimento dei 1392 posti disponibili.

Questa seconda operazione “porte aperte” serve a riscaldare l’ambiente ed a fare sentire anche durante la settimana la vicinanza dei tifosi alla squadra che, tornata alla vittoria, in modo convincente contro il Messina, deve continuare la serie utile in trasferta e, addirittura, provare l’impresa corsara approfittando del momento psicologicamente sfavorevole del Melfi, reduce da una pesante sconfitta e ultima in classifica. Il valore tecnico delle due formazioni non è certo uguale: i rossazzurri sul campo hanno ottenuto ben sette punti in più degli avversari, anche se la classifica è appiattita dalla penalizzazione. Da sfruttare, poi, il momento di crescita atletica e di buona condizione di alcuni rossazzurri, non certo del solo Andrea Di Grazia che contro il Messina è stato implacabile, ma al quale non si possono e non si devono attribuire più responsabilità di quelle che può assumere, anche se merita assolutamente di giocare titolare.

In mattinata, in Sala Conferenze, a Torre del Grifo Village, saranno presentati ufficialmente i neo-rossazzurri Andrea Mazzarani, Ivan De Santis e Giuseppe Sibilli. Sibilli, nato a Napoli il 7 agosto 1996, è stato ingaggiato nell’ultimo giorno di mercato estivo. Nella stagione 2015/16, l’attaccante campano ha contribuito alla promozione del Siracusa in Lega Pro realizzando 5 reti in 29 partite. Sibilli, del quale non si era assolutamente parlato in questi mesi, è legato al Catania da un contratto triennale. Bisognerà valutare le sue condizioni fisiche e atletiche e se potrà essere utilizzabile a breve scadenza o sarà meglio prestarlo a gennaio a qualche club dove possa giocare con regolarità o, al contrario, considerarlo a tutti gli effetti un nuovo acquisto, a stagione inoltrata.

Foto da calciocatania.it

 

 


-- SCARICA IL PDF DI: Calcio Catania, solo multa e non punti di penalizzazione per altre due partite dell'indagine I treni del gol --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata