di Gianluca Virgillito

Come preventivabile, dopo la seconda capitolazione consecutiva del Catania in campionato, Maurizio Pellegrino è stato congedato come allenatore della prima squadra. Il tecnico siracusano sarà riconfermato però come responsabile dell’area tecnica del settore giovanile rossazzurro. Missione fallita dunque, progetto tecnico da rifare.

Sarà chiamato a sostituirlo Giuseppe Sannino, cinquantasettenne ex Varese, Siena, Palermo e Watford. Tecnico grintoso, motivatore, è stato scelto dalla coppia Pulvirenti-Cosentino per risollevare le sorti di una squadra che definire allo sbando è poco.

Ultima posizione in classifica, spogliatoio spaccato, tifoseria delusa. Al nuovo mister spetta il compito (arduo) di ricostruire velocemente un gruppo che possa definirsi tale, darle un’idea di gioco e ricreare l’entusiasmo perduto.

Non basta il cambio di allenatore, però, per pensare che i problemi del Catania si possano risolvere in tempi brevi. A partire dal presidente, passando per l’amministratore delegato, fino all’ultimo dei giocatori bisognerà dare tutto alla causa.

(foto tuttocalciatori.net)

Scrivi