ROMA – Dal nostro inviato

La Roma cala il poker di vittorie in campionato e lo fa all’88’ grazie ad una delle perle su punizione a cui Pjanic ci ha abituato. La squadra di Garcia esce da Parma con il morale a mille, con la quarta vittoria consecutiva che significa altri tre punti e rimane a punteggio pieno ed agganciata alla Juve vittoriosa in casa 3-0 contro il Cesena. Fra due giornate lo scontro diretto che ci dirà quale delle due possiede quel quid in più per essere considerata la favorita numero 1 per lo scudetto. Intanto è festa giallorossa, con i giocatori euforici al rientro nella capitale e con mister Garcia sempre più soddisfatto dei suoi uomini. ” Sono contento, vincere a Parma non è facile: abbiamo giocato un gran primo tempo con un possesso palla di qualità. Il Parma è stato molto difensivo, quindi devo dire che siamo stati bravi a riuscire a segnare i due gol. Dobbiamo dire bravi ai giocatori che scendono in campo, non agli allenatori. Sono fortunato ad avere molti uomini bravi”. La gara ha visto protagonista Ljajic, alla prima da titolare, pochi giorni prima aver incassato la fiducia del 200% del suo allenatore, che aveva ribadito che un profilo come quello del serbo in rosa non si trova. “Sono molto contento che abbia segnato Ljajic, sappiamo quanto ci può aiutare. Tutti sono importanti per noi”.

Ottima prestazione del Palermo, che in casa di un Napoli sempre più in crisi riesce a strappare un punto dopo un 3-3 pirotecnico. Protagonista dei rosanero il giovane attaccante Andrea Belotti, classe 93′, autore di una doppietta al San Paolo. “Fantastico fare doppietta in uno stadio simile –  ha dichiarato nel dopo gara  – dedico i gol a mio padre e mia madre che hanno sempre creduto in me”. Felice anche mister Iachini, che non nasconde che con un pizzico di furbizia in più il Palermo avrebbe potuto far sua la gara. ” Avevamo preparato bene la partita, i ragazzi migliorano giorno dopo giorno. Dovevamo essere un po’ più attenti in certe situazioni, abbiamo pagato in termini di esperienza, fossimo stati più precisi potevamo segnare ancora. Ma la mentalità è giusta, l’atteggiamento è positivo e la squadra deve continuare su questa strada”.

A chiudere il quadro della quarta giornata, questa sera si affronteranno in posticipo all’Olimpico Lazio e Udinese.

10603914_711089345632607_1451582084390887247_o

Scrivi