ROMA – Dal nostro inviato

Ancora qualche ora e Roma e Palermo scenderanno in campo nel turno infrasettimanale. Chiuderà la nona giornata di serie A la Lazio, che domani sarà impegnata sul campo del Verona. Per i giallorossi di Garcia è obbligatorio dimenticare definitivamente le scorie mentali del tonfo di Champions contro il Bayern Monaco e ricominciare a macinare punti in campionato dopo lo 0-0 di Marassi. “Dobbiamo tornare alla vittoria, non c’è altro risultato che la vittoria – ha tuonato Garcia in conferenza stampa – abbiamo recuperato Manolas e Keita, possiamo affrontare la partita con più giocatori e freschezza”. Turn-over in attacco, dove Destro partirà titolare e Keita farà rifiatare Nainggolan, il giocatore con più minuti sulle gambe dell’intera rosa giallorossa.

In casa Palermo c’è aria di spareggio salvezza contro il Chievo Verona che verrà a far visita ai rosanero al Renzo Barbera. “Guai a sottovalutare il Chievo – ha detto Iachini nella conferenza stampa pre partita – è una squadra che per nomi e qualità non merita questa classifica”. La squadra dovrebbe scendere in campo senza grossi stravolgimenti rispetto alla sfida di domenica scorsa, Vazquez e Dybala le due punte attese al gol contro i veronesi.  “Turn-over? Stiamo valutando le energie del gruppo, chi giocherà dovrà comunque dare il massimo. Dobbiamo continuare a crescere: siamo alla ricerca di un equilibrio che ci permetta di essere ancora più efficaci”.

Altra sfida contro una veronese, questa volta il Verona, domani la Lazio sarà ospite nel posticipo serale allo stadio Bentegodi, dove non riesce a vincere dal 1991. Non sarà convocato Stefano Mauri a causa dei farmaci presi per curare l’ascesso alle tonsille. Ma Pioli si dimostra sereno e concentrato sulla gara. “L’imperativo è proseguire con concentrazione. Domani avremo tante difficoltà contro un avversario che vuole riscattare la sconfitta di domenica. Dobbiamo essere umili – ha detto Pioli alla stampa – ci siamo preparati bene, siamo consapevoli delle nostre qualità e del tipo di approccio alla partita. Come ho detto tempo fa, il centometrista non può rallentare davanti al traguardo. Bisogna correre forte fin quando non raggiungeremo l’obiettivo prefissato”. Indisponibili anche Cana e Konko, il tridente sarà composto da Lulic, che ha recuperato dall’infortunio e sarà in campo, Djordjevic e Candreva.

Scrivi