CALTAGIRONE − Nel quartiere Maria Santissima il Comune di Caltagirone si accinge a realizzare, con oltre 4 milioni di euro assegnati dalla Regione siciliana nell’ambito di un apposito programma di recupero urbano e 600 mila di cofinanziamento comunale, 19 alloggi a canone sostenibile, come previsto dal “social housing”. La gara d’appalto sarà celebrata a febbraio (data ancora da stabilirsi con esattezza) all’Urega di Catania. Il “social housing” è lo strumento con cui si va incontro alla domanda di alloggi di chi non ha una casa e paga con sempre maggiori difficoltà un canone d’affitto (o una rata di mutuo). È una fascia di persone sempre più ampia che, pur non avendo i requisiti per vedersi assegnato un alloggio popolare, non possono però permettersi di pagare un canone d’affitto a prezzi di mercato. In questa “area grigia” si trovano famiglie monoreddito, lavoratori precari, famiglie monogenitoriali, giovani e anziani.

 

 

 

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi