CALTAGIRONE − Regolamentazione dei mercatini di Natale, strisce blu, tutela della tradizione e dei migliori elementi costitutivi del presepe, riapertura dell’area per i camperisti e altre iniziative finalizzate a rivitalizzare il tessuto economico calatino sono state al centro dell’incontro svoltosi in municipio fra il commissario straordinario, Mario La Rocca, e il direttivo locale della Confcommercio, con in testa il presidente Rosario Bruno.

Gli intervenuti hanno concordato sull’esigenza mantenere alto il livello qualitativo dei mercatini di Natale, consentendo che essi ospitino soltanto prodotti in linea con la festività e le tipicità del periodo. Condivisione piena anche sulla necessità di garantire, mediante idonee iniziative compresa l’istituzione di un’apposita commissione, la salvaguardia dei requisiti di qualità del presepe come vero e proprio “brand” della città. Il commissario, riscontrando i favori dei presenti, ha altresì manifestato il preciso intendimento di riaprire, nel parcheggio lungo la circonvallazione, l’area destinata ai camperisti “per accrescere e diversificare la capacità di accoglienza turistica di Caltagirone”. Quanto alle strisce blu, sulle quali, negli ultimi giorni, si è aperto un animato dibattito, la Confcommercio ha chiesto una rivisitazione della loro ubicazione, incassando la disponibilità del Comune “a indicare, nell’ambito del tavolo tecnico aperto con Sostauto, la nuova allocazione di alcuni stalli, più rispondente alle esigenze prospettate da residenti e associazioni”.

Il presidente Bruno ha parlato di “incontro proficuo, grazie al quale – ha aggiunto − abbiamo trovato, col commissario, larghe linee d’intesa su temi significativi. Auspichiamo ulteriori momenti di confronto per dare attuazione a quanto concordato”.

Il commissario La Rocca si è detto “soddisfatto” dell’esito della riunione, “con la quale – ha proseguito − abbiamo posto le basi per iniziative nel segno della piena collaborazione e con la consapevolezza che, oggi più che mai, Caltagirone ha bisogno di quanti si spendono con impegno e con l’unico intento di promuoverne il rilancio”.

Scrivi