CALTAGIRONE − Un aspetto significativo delle giornate clou della festa di San Giacomo, patrono di Caltagirone, è rappresentato dall’atteso appuntamento con il corteo storico del Senato civico e delle autorità cittadine: dopo le “uscite” del 24 e 25 luglio, altri appuntamenti con la processione della reliquia e del simulacro di San Giacomo per le vie cittadine con la partecipazione delle autorità e del corteo storico del Senato civico sono fissati, come di consueto, venerdì 31 luglio, a partire dalle 20,30 (dalla Basilica di San Giacomo alla Chiesa di Santa Maria di Gesù) e sabato 1 agosto, dalle 20,30 (dalla Chiesa di Santa Maria di Gesù alla Basilica di San Giacomo). In questa circostanza il commissario straordinario Mario La Rocca, che ha partecipato alla “due giorni” del 24 e 25 luglio, non potrà essere presente per concomitanti, improcrastinabili impegni palermitani.

Il corteo storico del Senato civico costituisce una componente di prestigio delle tradizioni storiche della città di Caltagirone. Nelle più importanti ricorrenze civili e religiose o in occasione di eventi particolarmente importanti sul piano politico e religioso, il corteo del Senato civico di Caltagirone, che ha origine nel XVII secolo, accompagna le autorità cittadine. E’ composto da una trentina di elementi, in costumi d’epoca, tra giurati, patrizi, mazzieri, guardarobe, inservienti, capitano di giustizia, alabardieri, pifferi, trombettieri e tamburini. La sfilata del corteo rappresenta una grande attrattiva per i turisti e i cultori delle tradizioni e dell’arte.

Scrivi