La sera di venerdì 15 agosto anche la processione, col Senato civico, dell’icona di Maria Santissima del Ponte

CALTAGIRONE – La “Scala illuminata”, lo spettacolo unico al mondo che, ogni anno, attira a Caltagirone migliaia di turisti, sarà riproposta, alle 21,30 di venerdì 15 agosto, grazie alle sinergie fra la Indigo Film (la casa di produzione cinematografica italo – francese impegnata nelle riprese di un film a Caltagirone), la famiglia Russo (che, di generazione in generazione, si occupa della collocazione dei coppi) e l’Amministrazione comunale.
Anche in questa circostanza il disegno, che costituisce un omaggio a Maria Santissima del Ponte, venerata nell’omonimo santuario di Caltagirone da quasi cinque secoli e che rappresenta proprio la sua apparizione all’alba del 15 agosto 1572, sarà opera del docente e ceramista Antonio Navanzino, già autore dell’apprezzato disegno del 25 luglio. Saranno impiegati 4.150 coppi di quattro colori (bianco che, con la luce, si trasforma in giallo, verde, rosso e blu). La collocazione dei coppi avviene nella notte precedente. Alle 21,30, la Scala piomberà nel buio. Poi, al fischio del “capomastro”, la gente assiepata lungo i gradini accenderà con appositi stoppini i circa quattromila lucignoli, trasformando la Scala in un grande tappeto sfavillante.
In occasione della festa di Maria Santissima del Ponte, venerdì 15 agosto, a partire dalle 21,00 si svolgerà la processione dell’icona della Madonna, che sarà accompagnata dal Senato civico e dal corteo delle autorità cittadine, percorrendo le seguenti vie: Conceria, Cappuccini, piazza Innocenzo Marcinò, Grazia, San Giovanni Bosco, Discesa Palazzo di Giustizia, Luigi Sturzo, piazza Municipio, Duomo, Roma, San Pietro, Acquanuova e San Luigi, per poi fare rientro nel santuario.

Scrivi