CALTAGIRONE − Tra il 29 maggio ed il 2 giugno, nell’ambito della manifestazione “Biennale della ceramica e delle architetture di paesaggio” ( PO.FESR SICILIA 2007/2013- Asse 3 – Valorizzazione delle identità culturali e delle risorse paesaggistico-ambientali per l’attrattività turistica e lo sviluppo) avrà luogo la “Biennale del Paesaggio”, un laboratorio di costruzione condivisa di paesaggi contemporanei, che comprende tra le sue attività culturali workshops, laboratori ed interventi effimeri sul territorio, finalizzati a rendere gli spazi pubblici luoghi accoglienti che rispecchino necessità sociali e culturali in termini di funzioni, fruizioni e di estetica. I partner della Biennale del Paesaggio sono l’AIAPP Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio – sez. Sicilia; e la Biennal internazional de Paisatge di Barcellona (Spagna). Nell’ambito della suddetta iniziativa, AIAPP – Sicilia (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio) promuove e coordina la sezione “Micropaesaggi”, dedicata alla progettazione di installazioni permanenti e temporanee. Queste istallazioni diffuse per la città mirano alla creazione di una “trama verde” che coinvolga le aree più significative del centro storico. Aree disponibili per le installazioni sono l’androne di Palazzo Libertini (Via Volta Libertini); l’androne di Palazzo Crescimanno d’Albafiorita (Piazza Umberto), la Corte Capitaniale (terrazza e fronte strada), Via Scordia (slargo accanto alla Scala Monumentale), Via Stretta (tra la chiesa di San Giacomo e l’ex carcere), l’androne di Palazzo Reburdone.
La partecipazione è aperta a professionisti progettisti del paesaggio (architetti, ingegneri, artisti, agronomi, etc), singoli o in gruppo. Il soggetto partecipante, singolo o in gruppo, deve inviare l’idea progettuale e la scheda di adesione compilata entro il 15/05/2015 all’indirizzo improntevegetali@gmail.com. L’iscrizione/partecipazione alla selezione è gratuita e potrà essere effettuata esclusivamente a mezzo e-mail. Nella scheda di adesione va indicata anche l’area scelta per l’istallazione. Gli elaborati grafici dovranno ben rappresentare con qualsiasi tecnica grafica o altra modalità l’idea progettuale del giardino. E’ previsto un riconoscimento di euro 300 e un contributo in conto piante pari ad euro 500 ai progetti selezionati.
In aggiunta al suddetto contributo, il progettista potrà avvalersi comunque di sponsor individuali, che verranno opportunamente menzionati sui pannelli descrittivi posti al lato dei giardini.

Bando Biennale

 

Scrivi