logo  DSC_01482

Mourad Kassemi

Mourad Kassemi

Gli agenti della sezione Volanti di Caltanissetta, ieri pomeriggio e al termine di un rocambolesco inseguimento, hanno arrestato uno spacciatore algerino trovato in possesso di 300 grammi di hashish.
La Polizia, impegnata da tempo in una costante attività per il contrasto dello spaccio di stupefacenti, nel corso di specifici servizi di prevenzione in Piazza Calatafimi ha proceduto al controllo di uno straniero che stazionava nei pressi di un bar. Dopo avergli chiesto di esibire i documenti l’uomo, mostrando da subito segni di insofferenza, improvvisamente ha sferrato un calcio alla gamba di uno dei due militari e, dopo averlo spinto, si è dato ad una precipitosa fuga per la Via Fornaia in direzione della Via Consultore Benintendi.
All’inseguimento appiedato del fuggiasco si è messo subito l’altro poliziotto il quale, poco prima di raggiungerlo e bloccarlo, ha notato che si era disfatto di un borsello lanciandolo al di la delle mura della Villa Cordova. Contestualmente sul posto è giunto l’altro poliziotto che ha recuperato il borsello lanciato poco prima dall’algerino all’interno del quale sono stati rinvenuti tre panetti di hashish di circa 300 grammi e un coltello tattico con diversi utensili e lama di 60 millimetri. Dalla perquisizione personale dell’arrestato è stata rinvenuta anche la somma contante di 320 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Dalla perquisizione eseguita in Via Ajello, presso il domicilio dello straniero, le Forze dell’Ordine hanno rinvenuto un bilancino di precisione.
Mourad Kassemi di 37 anni, residente a Palma di Montechiaro e domiciliato a Caltanissetta, è stato quindi arrestato e condotto presso il carcere Malaspina di Caltanissetta a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza violenza e lesioni a pubblico ufficiale e porto d’armi o oggetti atti a offendere.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi