di Franco Liotta

CATANIA- Non si dirada ancora l’eco della quarta edizione del “Catania Tango d’Autunno” che si è appena conclusa. La presenza di una delle coppie più importanti del panorama tanguero internazionale, Ariadna Naveira (figlia d’arte di uno dei più grandi tangueri del mondo, il compianto Gustavo Naveira) e il ballerino Fernando Sanchez, ha reso una settimana, organizzata dall’Associazione Caminito Tango di Catania, piena di appassionanti eventi.

La Presidente Elena Alberti orgogliosamente ne rammenta i numeri «7 giorni di attività ricreative e di studio, 14 stage magistrali aperti a tutti i livelli di apprendimento, 20 ore fra milonghe e pratiche, 300 circa i partecipanti agli stage, più del doppio, in totale, i partecipanti alle milonghe».

10689836_568130699955271_6916486341351506654_nMa Caminito Tango non si ferma mai ed ecco che Angelo Grasso, direttore artistico di Caminito Tango, rilancia le prossime importanti iniziative «Catania, con il suo barocco e il suo tango ha la grande capacità di accogliere il migliore popolo tanghero della regione. Dopo la spettacolare cornice del Palazzo Biscari dove si è svolta la serata di Gala di sabato scorso, domenica 9 novembre ci accoglierà un’altra location magica, infatti, si ballerà nella stupenda Terrazza dell’Hotel Royal (via di Sangiuliano 337 a Catania) immersi nel panorama mozzafiato del barocco di via dei Crociferi e sarà Tango Dj Pietro Cosimano il nostro musicalizador, che creerà atmosfere da milonghe d’altri tempi.

Inoltre, – dice Angelo – la nostra associazione, da sempre sensibile alla solidarietà verso i meno fortunati, aderisce ad un’iniziativa promossa dal Comitato Provinciale di Catania per UNICEF, con la vendita di biglietti della 1° Lotteria a sostegno della campagna “vogliamo zero” per la lotta alla mortalità infantile nei Paesi più poveri del mondo».

La macchina, però, continua a produrre occasioni di confronto e arricchimento della cultura tanghera, infatti, continua a10552464_568130353288639_4069771511579023126_n raccontare il direttore artistico «E’ già pronto il programma della kermesse che si terrà fra Natale e Capodanno, “Il Tango delle Feste 2014”, una nuova occasione per ammirare da vicino ballerini di fama internazionale quali Joe Corbata e Lucila Cionci, già nostri ospiti all’ultima edizione del Catania Tango Festival che, affascinati dal consueto calore del popolo tanghero siciliano, accettano sempre di tornare nella città belliniana con sincero entusiasmo, inoltre un graditissimo ritorno di Ricardo Barrios e Laura Melo, coppia che ci ha allietato, tra le altre, nella kermesse Festivaliera edizione del 2013. Infine, altri due grandi eventi: il Gran Veglione del 31 Dicembre all’Empire e il Gran Galà del Primo Gennaio ancora nei fastosi saloni del Palazzo Biscari, ma di questo parleremo più a fondo tra qualche settimana».

Il popolo tanguero siciliano (e non) ha sicuramente occasioni per soddisfare la propria passione per l’amato tango. Quindi non c’è altro da dire se non “assolutamente da non perdere!!!”.

Foto Servizio di: Giannicola Lanzafame e MicMac

Scrivi