Catania – Torna il sole ed un altro ottimo risultato è stato ottenuto domenica nel Parco Falcone in occasione della campagna per l’applicazione gratuita dei microchip ai cani organizzata da Comune di Catania, Dipartimento di Prevenzione Veterinaria dell’Asp, Enpa (Ente nazionale protezione animali) e Nuova Entra. Sono infatti stati cani1microchippati 52 cani. Presenti, oltre ai tanti volontari, l’assessore Rosario D’Agata, il consulente del sindaco Enzo Bianco per il randagismo, Gabriella Barchitta, il direttore del Settore veterinario dell’Asp 3 Emanuele Farruggia, il presidente dell’Enpa Cataldo Paradiso e il vicepresidente Stefania Raineri.

Nella mattinata sono anche stati adottati due cagnolini, il che porta a 17 le adozioni effettuate dall’inizio della campagna di microchippatura. Considerato che la permanenza di un animale presso qualsiasi canile costa al Comune 1.000 euro al mese, sono già stati risparmiati 17.000 euro. Una cifra che può sembrare insignificante ma che invece rappresenta già un piccolo segnale. Inoltre, cosa più importante, 17 randagi hanno trovato il calore di una famiglia.

Il prossimo appuntamento con la microchippatura è fissato per domenica 8 marzo, sempre dalle 9 alle 12, nel Villaggio Sant’Agata zona B n.118 di fronte alla chiesa.

Scrivi