CATANIA – Il murales  raffigurante il primo piano di Candido Cannavò, nell’omonimo piazzale, lungo viale Africa, è stato nuovamente sfregiato. A differenza della prima volta, il volto giornalista catanes,e direttore storico della Gazzetta dello sport, è stato parzialmente coperto da un writer anonimo ma dal tocco artistico. Non uno scarabocchio  maldestro, ma un intervento per così dire “professionale”, forse  l’opera di un tifoso rossazzurro che si è voluto vendicare,  ma con capacità artistica, a distanza di decenni, per la posizione anti-Catania che Cannavò assunse nel 1993 ai tempi della “radiazione” del Catania di Angelo Massimino.
Dopo il primo sfregio, l’Amministrazione comunale era prontamente intervenuta chiedendo allo studente dell’Accademia di belle arti di “restaurare” il murales.
FOTO CANNAVO UNO
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi