Martedì si scioglierà il Consorzio calatino terra d’accoglienza che gestisce amminitrativamente il Cara di Mineo. Questa la novità delle ultime ore annunciata da Anna Aloisi, sindaco di Mineo e presidente del Consiglio di amministrazione. Lo fa dopo aver appreso la decisione dei Comuni di San Michele di Ganzaria, Ramacca, San Cono, Licodia Eubea e Raddusa di tirarsi fuori dal CdA e dall’assemblea. “Se avessero aspettato ancora pochi giorni  – afferma – nell’assemblea di martedì avrebbero appreso la mia decisione che va ben oltre: lo scioglimento del Consorzio. Un decisione uguale al sindaco di Vizzini Marco Sinatra che è il presidente di quell’assemblea.  Se gli altri colleghi non fossero stati d’accordo avremmo consegnato nelle loro mani le nostre dimissioni. Non ho voluto rivelare prima questa mia decisione perché quella sede, in quella riunione, sarebbe stato il luogo giusto dove spiegare il mio convincimento”.

Scrivi