ACIREALE – “Iniziate ad accordare le chitarre…..Non saranno i soliti Rumori!”, recita lo slogan di Rumori Barocchi il concorso per giovani band e cantanti emergenti organizzato dalla Consulta giovanile di Acireale per il cartellone del Carnevale. Rumori Barocchi 2016 andrà in scena venerdì 05 febbraio alle 20.00 sul palco di piazza Duomo.

La nuova edizione è stata presentata stamattina alla stampa al Palazzo del Turismo di Acireale. Erano presenti l’assessore alle Politiche giovanili, Giuseppe Sardo, il presidente e diversi componenti della Consulta giovanile, Michele Greco, il direttore artistico della manifestazione, Giovanni Vasta e il co-conduttore, Gabriele Vitale.

L’assessore allo Sport, Giuseppe Sardo, ha ringraziato la Consulta per l’organizzazione: «Siamo molto contenti di poter collaborare con la Consulta giovanile, che fa un gran lavoro per continuare ad organizzare una manifestazione collaterale che fa ormai storicamente parte del Carnevale, che gli stessi ragazzi della Consulta hanno ideato e tenuto in piedi».

«Rumori barocchi arriva alla decima edizione e questo ci dà il senso dell’importanza di questa manifestazione, che è diventata l’appuntamento fisso del Carnevale con la musica, -ha dichiarato il presidente della Consulta-. Siamo molto contenti di dare spazio ai giovani talenti sul palco di uno dei più grandi Carnevali italiani e quest’anno ci sarà spazio per il passato».

Il direttore artistico, Giovanni Vasta, ha svelato i dettagli dell’edizione 2016:

«Quest’anno Rumori Barocchi cambia format: sono confermati il concorso “vocal”, dedicato ai cantanti, e la musica dal vivo delle band, ma ci sarà spazio per una versione STORY della manifestazione. Nel corso della kermesse saranno ospiti sul palco i gruppi protagonisti degli anni precedenti, che si sono affermati nel panorama musicale. Grande contorno di colore con gli 8 partecipanti alla categoria “Color Artist” per il disegno su tela e il ritorno dopo diversi anni del concorso dedicato ai Writer’s, che conta 7 iscritti».

 

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi