CATANIA − La Squadra Mobile ha arrestato Arcidiacono Cristian (cl.1986) perché responsabile di tentato omicidio, porto abusivo di arma da taglio, minacce e danneggiamento.

ARCIDIACONO Cristian classe 1986

Cristian Arcidiacono 

Nel primo pomeriggio di ieri, personale della Sezione “Reati contro la Persona” è intervenuto in piazza Santa Maria della Guardia, nei pressi di un negozio di articoli sportivi dove era stata segnalata una persona ferita a seguito di lite.

Sul posto, gli agenti hanno si riscontrato la presenza della vittima, un uomo di cinquant’anni il quale è stato immediatamente trasportato, a bordo di un’ambulanza, presso il Pronto Soccorso dove i sanitari, dopo avergli riscontrato ferite multiple da taglio penetranti alla spalla e all’emitorace, ne hanno disposto il ricovero.

Le immediate indagini condotte dai poliziotti hannoconsentito di appurare che, poco prima, innanzi al citato esercizio commerciale, era insorta una lite tra la vittima e il titolare; motivo del contendere era il materiale che l’accoltellato aveva ricevuto in prestito proprio dall’esercente del negozio sportivo. Mentre era in corso la colluttazione Arcidiacono Cristian, figlio del titolare, era intervenuto con un coltello, colpendo ripetutamente da tergo la vittima, procurandogli vistose ferite.

L’autore del tentato omicidio, immediatamente rintracciato, è stato condotto presso gli Uffici della Squadra Mobile e arrestato per i reati di tentato omicidio, porto abusivo di arma da taglio, minacce e danneggiamento; dopo è stato associato presso il carcere di piazza Lanza a disposizione dell’autorità giudiziaria

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi