Il mercato della seconda casa in Sicilia registra una contrazione dei valori del -2,5%, con la provincia di Messina più in sofferenza in seguito alla performance di Milazzo e una diminuzione più contenuta in provincia di Trapani (-1,5%) e in provincia di Palermo (-2,9%). 
Provincia di Trapani 
Sul mercato della seconda casa a Castellammare del Golfo si registrano valori immobiliari in diminuzione e questo sta portando interesse per l’acquisto della casa vacanza ad uso personale e della casa uso investimento da utilizzare come B&B o da affittare durante il periodo estivo. Quest’ultimo segmento di acquirenti è in aumento. Una palazzina indipendente da cui ricavare  2-3 appartamenti di 4 posti letto potrebbe richiedere un investimento di 150-200 mila € ed ogni appartamento può essere affittato a 800-900 € a settimana ad agosto e a 500-600 € a settimana a luglio.
Il ribasso dei prezzi è dovuto in parte alla maggiore offerta di immobili sul mercato. In aumento gli acquirenti stranieri che cercano casa in zona, in particolare francesi ed inglesi che dopo una vacanza decidono di comprare la casa vacanza qui.
Si ricercano soprattutto soluzioni indipendenti. La tipologia preferita deve essere posizionata vicino al mare, dotata di spazi esterni e di vista mare. Da anni in zona non si registra sviluppo edilizio per la presenza di vincoli paesaggistici che limitano lo sviluppo e che prevedono solo interventi che abbiano un basso impatto ambientale. Le uniche nuove costruzioni sono state fatte a San Vito lo Capo, nella zona che si sviluppa verso la montagna e hanno quotazioni medie di 2000-3000 € al mq. Le aree più apprezzate sono il centro storico di Castellammare del Golfo, riqualificato negli ultimi tempi e la zona del Porto-Marina, sul lungomare del Castello dove prevalgono le case d’epoca padronali costruite nei primi anni del 1900. Gli immobili si scambiano a prezzi medi di 2000 € al mq se da ristrutturare per arrivare a 3500 € al mq € se già ristrutturati. Scopello è la località più costosa dove per una villa indipendente di 80 mq, in buono stato, si può arrivare anche a 270 – 300 mila €. A Scopello, tra le aree più richieste ci sono la Baia di GuidaLoca, dove le quotazioni raggiungono 3000 € al mq e la zona della Tonnara di Scopello verso la Riserva dello Zingaro, con ville singole e a schiera acquistabili a 3000 al mq. Piace anche S. Vito Lo Capo dove si compra soprattutto per investimento. Nella parte bassa si possono toccare i 3000 € al mq, mentre nella cittadina appartamenti e villette a schiera hanno valori medi di 2300-2500 € al mq. Esiste poi una piccola quota di mercato che interessa gli immobili di prestigio. Gli acquirenti arrivano prevalentemente dall’estero. A Castellammare del Golfo gli immobili di prestigio si trovano nel Centro storico, a Scopello nelle zone a ridosso del mare. A titolo di esempio le ville sul mare a Scopello nei pressi della tonnara possono raggiungere quote di 10 mila € al mq. Gli immobili di prestigio nel centro storico toccano picchi di 2500-3000 € al mq.
Provincia di Palermo
A Isola delle Femmine le compravendite sono realizzate prevalentemente da acquirenti di Palermo che cercano un bilocale o un trilocale per trascorrere le vacanze. Inoltre oggi è una località interessante anche per chi cerca soluzioni residenziali, più economiche rispetto alla città. Questo perché il paese è molto vicino a Palermo e ben servito dai collegamenti stradali/autostradali e dai mezzi pubblici. Nel periodo in cui la casa vacanza non è utilizzata viene affittata. La richiesta principale è per soluzioni indipendenti con spazio esterno di cui però c’è poca offerta. Il fronte mare (via dei Saraceni, viale Marino e contrada Torre) rappresenta la zona più ambita perché si espone direttamente sulla spiaggia e sugli scogli, nonché di fronte all’isolotto da cui prende il nome il paese. Una soluzione in buono stato fronte mare costa 1550 € al mq mentre per le tipologie da ristrutturare si spendono 1200 € al mq. Spostandosi in seconda fila le quotazioni di un buon usato scendono a 1300 € al mq. Nel centro storico prevalgono le palazzine indipendenti costruite tra gli anni ’40 e gli anni ’60, in cui ogni piano rappresenta una stanza e hanno prezzi di 1100 € al mq. Poche le nuove costruzioni presenti sul mercato, le ultime infatti risalgono al 2002 e hanno quotazioni medie di 1500-1600 € al mq.
Fonte: Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi