Mentre il Catania perdeva sul fradicio terreno di gioco dello Stadio Pinto la sua imbattibilità stagionale per mano di una vivace e cinica Casertana, alcuni tifosi delle due squadre e non soltanto facevano i teppisti per le strade della città campana provocando diversi disagi.

Secondo quanto riportato da “La Gazzetta dello Sport” e alcune testate locali, infatti, alcuni tifosi del Catania in compagnia con altri del Napoli avrebbero distrutto diverse auto in prossimità dello stadio prima di entrarvi tra primo e secondo tempo. Le due tifoserie, da tempo gemellate, nutrono una forte rivalità nei confronti dei rossoblu.

Quattro i tifosi rossazzurri fermati, di cui due all’ospedale in seguito agli scontri con la Polizia. Fermo anche per due sostenitori della Casertana che avrebbero assaltato un’auto civetta della Polizia. Dopo i tafferugli accaduti, il permesso di uscire dagli spalti del Pinto è stato accordato alla tifoseria ospite soltanto alle ore 23.15.

 

Scrivi