Dopo quelle di Pulvirenti, arrivano anche le inevitabili dimissioni dell’ormai ex amministratore delegato del Catania Calcio, Pablo Cosentino, come annunciato anche dal suo legale, Carmelo Peluso. Oggi scattavano gli interrogatori per lui e per Pulvirenti, oltre che Impellizzeri. Cosentino ha tranquillamente risposto alle domande che gli sono state poste.

se questo fatto fosse vero sarebbe tutto l’opposto di quello che ho sempre fatto per il Catania. Non avrei fatto una campagna acquisti a gennaio dispendiosa per potenziare la squadra, sarebbe veramente tutto contro quello che era il mio obiettivo: fare un club forte per vincere il campionato. Se avessi tentato di comprare delle partite sarei stato un folle e se Pulvirenti lo ha fatto è un folle”.

Si avvale invece della facoltà di non rispondere Impellizzeri, l’agente coinvolto nello scandalo. In corso l’interrogatorio di Pulvirenti.

 

Scrivi