di Maria Morelli

Oltre che col vino, il Comune di Castiglione di Sicilia ci sa fare anche con… l’acqua del mare. Nei giorni scorsi, infatti, la cittadina etnea ha trionfato, nella categoria “crociera-regata”, alla IV Regata Velica dell’associazione “I Borghi più Belli d’Italia”, disputata a Cefalù (PA) da trenta imbarcazioni, ognuna delle quali abbinata ad un Comune.

A tenere alti i colori di Castiglione di Sicilia è stata la “Gran Soleil 40 Alvarosky” di Francesco Siculiana, che ha avuto la meglio sulla “Bud 37 Obi Wan” di Candela-Inzerillo, rappresentante del Comune di Sperlinga (EN).

I natanti sono partiti da Termini Imerese per poi approdare a Cefalù, dove ha avuto luogo la cerimonia di premiazione e dove la municipalità castiglionese si è ritagliata un ruolo da protagonista: sul lungomare dell’amena località parlermitana, infatti, la “Città del Vino”, rappresentata per l’occasione dagli assessori Concetto Stagnitti e Renata Saitta, e l’Enoteca Regionale per la Sicilia Orientale hanno presentato le produzioni enologiche e gastronomiche tipiche del territorio etneo (v., in basso, le foto degli spazi espositivi), mentre il locale corpo bandistico “Rosario Lampuri” intonava briose marcette.

La vittoria del suo Comune all’originale iniziativa marinara dei “Borghi più Belli d’Italia” è stata salutata con grande soddisfazione dal primo cittadino castiglionese Salvo Barbagallo che, in tale contesto, ha avviato un proficuo rapporto di collaborazione con i colleghi amministratori comunali di Cefalù, ed in particolare col sindaco Rosario Lapunzina, con l’assessore Vincenzo Garbo e con la consulente in marketing turistico Angela Macaluso, i quali hanno ipotizzato per il prossimo autunno l’allestimento nella loro cittadina turistica di un evento dedicato all’Etna ed alle sue migliori espressioni enogastronomiche, artistiche e culturali.

Maria Morelli

Scrivi