CASTROREALE – Prosegue la ricca estate castrense , dopo i successi della XVI edizione del festival jazz, della serata francese, della suggestiva II edizione della “cena in bianco”, la Pro loco Artemisia, organizza venerdì 19 la sagra del “biscotto castriciano”, prodotto tipico locale, conosciuto anche come “u biscotto da badissa” perchè originariamente si preparava nei tanti conventi che esistevano in paese. Pare che le depositarie dell’antica ricetta fossero le clarisse, ordine monastico che fino al 1866 era presente nel comune. Del resto, la ricetta molto semplice, gli ingredienti poveri – farina, zucchero, cannella, chiodi di garofano e semi d’anice – le forme sobrie, fanno del biscotto un prodotto spartano e conventuale. Ma, ciò che lo rende ineguagliabile è la fragranza, il profumo, il sapore inimitabile. Ottimo inzuppato nella granita al limone. Oggi, la produzione è patrimonio di due sole famiglie proprietarie di due forni che operano nel paese. La serata di venerdì prevede alle ore 21.00 in piazza Duomo la degustazione dei tradizionali biscotti con granita di limone, alle ore 22.00 in Piazza delle Aquile, l’anteprima del festival “Espressivamente” organizzato dal “Parco Museo Jalari” grande “festa a ballu” a cura dell’associazione Arci “Tavola Tonda” di Palermo, uno spettacolo di arte e musica che prevede le esibizioni degli artisti di strada: Luca Castro, il fachiro, Mario Taviano, che si esibirà con le boleradoras argentinas, Carlo Condarelli e la poliritmica dell’Africa Nera, Carlo Terzo, il manipolatore del fuoco e molti altri ancora. Sempre nell’ambito del festival “Espressivamente” Castroreale ospiterà dal 18 al 21 agosto diversi workshop nei locali del Liceo delle Scienze Umane. Corsi di strumenti musicali tradizionali e moderni: marranzano, organetto europeo e siciliano, flauto traverso, tecniche base di didgeridoo e chitarra classica. Corsi di danze euromediterranee, danze del Sud Italia, tamburi a cornice, costruzione di tamburi a cornice, corpo voce e ritmo, cuntu e racconto tradizionale, canto armonico e tecniche tradizionali, body percussion, capoeira e danze afro-brasiliane, abc capoeira, arti circensi. Numerosi altri corsi sono previsti al Parco Jalari, tra cui fotografia, acroyoga, tecnico audio e gestione palco, ecc.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi