CATANIA – Ieri sera, agenti delle volanti della Polizia di stato hanno tratto in arresto il pregiudicato catanese Salvatore Accardi (classe 1979) per tentato furto aggravato, evasione, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale.

In particolare, alle ore 22.30 personale delle volanti interveniva in via Vittorio Emanuele, a seguito di segnalazione su linea 113 di furto di autovettura in atto. Gli agenti giunti sul posto, sorprendevano il citato Accardi a bordo dell’auto segnalata, mentre era intento ad asportare il monitor del navigatore satellitare dell’autovettura. Alla vista degli agenti il malfattore si dava alla fuga appiedato, liberandosi di una grossa pietra con la quale aveva infranto il deflettore dell’auto, e dopo un breve inseguimento per le viuzze del centro storico veniva raggiunto e bloccato con non poche difficoltà, in quanto ingaggiava una violenta colluttazione nei confronti degli agenti, che minacciava e colpiva con calci e pugni nel tentativo di divincolarsi dalla presa.

Dagli accertamenti esperiti, emergeva che lo stesso risultava pluripregiudicato per reati specifici e sottoposto anche alla misura cautelare degli arresti domiciliari e aveva forzato anche altre due autovetture parcheggiate lungo la stessa via .

Pertanto, l’Accardi veniva arrestato, e su disposizione del P.M. di turno veniva associato presso le camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza del giudizio per direttissima fissato per la mattinata odierna.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi