Stipendi regolarmente pagati, nessun rischio di penalizzazione.

Lecce in archivio, nuova finale all’orizzonte. Il Catania torna ad allenarsi in vista della trasferta di domenica in quel di Catanzaro, uno scontro diretto per la salvezza. Esercizi in palestra per i rossazzurri, poi programmi differenziati di allenamento in base ai minuti di gioco totalizzati sabato sera. Sedute individualizzate e terapie per Ferrario, Gulin, Russotto, Castiglia e Plasmati.

Ricompattare l’ambiente per raggiungere sul campo l’obiettivo. Questo il diktat della società etnea che anche per questa settimana ha deciso di aprire le porte di Torre del Grifo ai tifosi. Mercoledì alle ore 15, dunque, cancelli aperti nella speranza che la tribuna possa riempirsi di sostenitori. La scorsa settimana, tra maltempo e malcontento, poche le presenze registrate sulla tribuna del centro sportivo. Una serie di vittorie sul campo potrebbe forse essere la medicina giusta, ma queste non arrivano. La pressione aumenta, diventa quasi insostenibile. Un futuro a lungo termine impossibile da delineare in questo momento crea più ombre che luci, è inevitabile.

Tra varie notizie preoccupanti e negative dentro e fuori dal campo, anche una buona nuova: nessun problema con i pagamenti degli stipendi dei calciatori, rispettate tutte le scadenze fissate per febbraio.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi