Ottima prova di Castro. Bene anche Rosina al primo goal rossazzurro.

di Gianluca Virgillito

Terza amichevole e terza vittoria per il Catania del tecnico Maurizio Pellegrino. In Austria gli etnei spazzano via la formazione dell’Al Ain, con un secco tre a zero, frutto di una prestazione decisamente positiva, con trame ben orchestrate, giocate divertenti e colpi dei singoli. In questo match, disputato lontano dalle mura amiche di Torre del Grifo, a dar spettacolo è Lucas Castro. Il talentuoso esterno d’attacco realizza due delle tre segnature odierne, una al quinto su lancio del solito lottatore Rinaudo, una al trentacinquesimo su calcio di rigore concesso per atterramento in area di un altro giocatore che ha ben figurato oggi: Marcelinho.

Nella ripresa spazio anche per Rosina e soprattutto Calaiò, finalmente in campo per la prima con la maglia del Catania, seppur in amichevole. Terracciano in evidenza con alcuni ottimi interventi, poi proprio Calaiò mette in difficoltà la difesa avversaria, con i suoi movimenti. A chiudere il discorso partita, per quel che valeva, ci pensa Rosina, che segna la sua prima rete con la maglia rossazzurra: tocco sotto delizioso e tre a zero.

Spunti interessanti per l’allenatore, che prendendo visione di alcune giocate della squadra si è complimentato con i suoi ragazzi dalla panchina, esclamando con forza “bravissimi”!

Catania: 22 Terracciano; 27 De Matteis, 21 Rinaudo, 14 Bellusci (Carillo),18 Monzon; 13 Garufi, 4 Almiron (Gallo) (Sessa), 6 Martinho; 7 Marcelinho (Rosina),15 Barisic (Calaiò), 19 Castro (Aveni).A disposizione: 12 Ficara, 3 Spolli, 20 Ramos, 23 Ostrek,

Scrivi