Facilitare l’accesso al credito delle imprese per favorire la ripresa degli investimenti produttivi nel territorio.  Parte da questo comune intento l’accordo di collaborazione siglato oggi nella sede dell’associazione etnea degli industriali dal presidente di Confindustria Catania, Domenico Bonaccorsi di Reburdone e dal direttore dell’area Mercato Impresa della Banca del Mezzogiorno – Mediocredito Centrale, Pietro Cirrito.

L’intesa  punta a sostenere il tessuto produttivo locale agevolando l’accesso delle imprese del sistema associativo a mutui e finanziamenti chirografari e ipotecari di medio lungo termine. Tra gli strumenti destinati alle micro, piccole e medie imprese  figura il finanziamento “Beni strumentali” − “Nuova Sabatini”, collegato alle agevolazioni introdotte dal decreto legge del Fare (art. 2 Dl n. 69/2013) e finalizzate alla realizzazione di investimenti in macchinari, impianti e attrezzature.

“Con l’accordo – spiega Domenico Bonaccorsi – si amplia ad un interlocutore importante e strategico, come  Banca del Mezzogiorno − Mediocredito Centrale, il panorama bancario a cui possono fare riferimento le imprese associate  per soddisfare le proprie esigenze finanziarie. Una solida collaborazione tra banca e impresa, in un momento delicato e complesso dell’economia come quello che stiamo vivendo, sta alla base di un rilancio degli investimenti produttivi. Come sistema associativo siamo consapevoli che è necessario sostenere in ogni modo collaborazioni che possano tradursi in occasioni  di crescita e sviluppo”.

“La stretta sul credito che hanno vissuto molte imprese sulla propria pelle, purtroppo,  continua a rappresentare un nodo critico  da superare – aggiunge il vicepresidente vicario di Confindustria Catania, Antonello Biriaco. L’auspicio è che il nuovo accordo possa contribuire a rafforzare quel clima di fiducia necessario ad agganciare  i timidissimi segnali di ripresa che stanno cominciando ad  interessare il Paese e ci auguriamo di conseguenza anche il nostro territorio”.

Scrivi