Catania. La vicenda Acqua di Casalotto si è abbattuta come un temporale sul comune di Catania.Il comune  avrebbe iscritto a bilancio l’importo di 12 milioni di euro per il pagamento di una transazione all’azienda Acque di Casalotto, tale importo riguarderebbe una transazione già revocata dalla giunta Stancanelli, come annunciato dall’allora sindaco alla stampa il 6 maggio 2009. Nella controversia il Comune, per un verso era debitore di 5,5 milioni di euro, ma per un altro era anche creditore di oltre 16,278 milioni di euro nei confronti della società Acque di Casalotto. Le notizie degli ultimi giorni parlavano di un’ipotetico gravissimo atto, di un inaccettabile sperpero delle poche risorse pubbliche e di un vero e proprio regalo a potentati economici, ripetendo, così antiche consuetudini: sembrerebbe infatti che la giunta Bianco voglia ripetere “l’errore” del commissario straordinario Vincenzo Emanulele e “regalare” 12 milioni di euro alla Acque di Casalotto, stracciando il debito di oltre 16 milioni di euro che essa ha con il comune di Catania. Ma pronta arriva la smentita da Palazzo Degli Elefanti. Ecco la nota diffusa dal Comune: “Un “macroscopico abbaglio” le considerazioni su una presunta volontà del Comune di Catania di cancellare un debito di 16 milioni di euro. Il Comune “non intende abbandonare i giudizi nei confronti dell’azienda e precisa che nessuna somma è iscritta nel Bilancio approvato a copertura del fantomatico accordo transattivo citato nella nota”

L’Amministrazione rileva l’assoluta infondatezza e il macroscopico abbaglio riguardo alle considerazioni contenute in una nota inviata da Sel in ordine a una presunta volontà del Comune di Catania di “regalare 12 milioni di euro alle Acque di Casalotto, stracciando il debito di oltre 16 milioni di euro”. L’Amministrazione precisa di non aver mai ipotizzato di abbandonare i giudizi attualmente pendenti nei confronti delle Acque di Casalotto e che nessuna somma è iscritta nel Bilancio approvato dal Comune a copertura del fantomatico accordo transattivo citato nella nota di Sel. ”

Nicoletta Castiglione

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi