CATANIA – “Si punta alla primavera del 2018 per vedere realizzata la fermata ferroviaria nell’area dell’aeroporto di Catania che consentirà di raggiungere l’aerostazione con il treno da tutta la Sicilia”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco riferendo le considerazioni emerse nel corso di una riunione operativa svoltasi nella sede dell’assessorato ai Lavori pubblici e alla quale, oltre agli assessori Bosco e Di Salvo, quest’ultimo titolare dell’Urbanistica, hanno partecipato gli ingegneri Luigi Bonfiglio (Sac), Marco Trombetti (Enac) e Salvo Leocata (Rfi) e gli architetti del Comune Rosanna Pelleriti e Patrizia Condorelli.
“Catania – ha ricordato Bianco – aveva presentato nel giugno dello scorso anno, al termine della Conferenza nazionale di Catania sulla Mobilità sostenibile, al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio un piano per lo sviluppo del trasporto integrato anche del Distretto della Sicilia del Sud-Est, con il Comune di Catania a fare da cabina di regia coinvolgendo i vertici di Rfi Ferrovie dello Stato, dell’Autorità portuale, della Sac, parlando in particolare della seconda pista e della stazione ferroviaria all’interno dell’area dello scalo aeroportuale”.
Nel corso dell’incontro operativo di oggi sono state esaminate tutte le opportunità che potrebbero consentire di realizzare la stazione ferroviaria al più presto. Sono stati inoltre valutati gli aspetti relativi alla conformità urbanistica e analizzate le procedure necessarie per la subconcessione dall’Enac a Rfi dei terreni demaniali dell’aeroporto.
E’ stato inoltre accertato che, per realizzare la fermata, non sarà necessario ricorrere a espropri.
Gli assessori Bosco e Di Salvo hanno poi confermato che Rfi presenterà al Comune il progetto ferroviario e un inquadramento complessivo dell’opera.
Il Comune ha inoltre chiesto alle parti uno studio attento per l’ottimizzazione delle attività di progettazione, autorizzazione e appalto delle opere con il relativo cronoprogramma.
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi