CATANA – Unico obiettivo la vittoria, da conquistare col cuore e col cervello. Due componenti che il Catania di Pino Rigoli non dovrà mai trascurare per sfruttare al meglio la qualità alta dell’organico. Pino Rigoli ringrazia l’Akragas, ma mette le emozioni da parte e punta deciso alla vittoria. “Questa squadra dovrà affrontare l’avversario sempre per fare risultato pieno, con qualità, dinamismo, aggressività. Non avrei voluto affrontare la mia ex squadra da avversario ed invece lo dovrò fare già alla seconda partita, per di più decisiva per la qualificazione. L’Akragas è stata costruita bene lo scorso anno ed anche quest’anno ha un ottimo organico. Sono sicuramente in grado di metterci in difficoltà, ma noi dovremo essere più bravi. Non ci saranno alibi, non potremo dire che la Coppa Italia non ci interessa. Se oggi indosso la tuta rossazzurra e grazie a quanto ho potuto fare di buono nella scorsa stagione e quindi ringrazio tutta l’ambiente agrigentino, ma sono il tecnico del Catania e devo solo pensare a battere l’avversario che ho di fronte”. Per quanto riguarda la formazione, la decisione finale sarà presa al termine la rifinitura di questa mattina e dopo il lungo allenamento di ieri pomeriggio.

Rigoli, insomma, lancia messaggi agli avversari e, soprattutto, ai suoi. La partita contro il Siracusa non gli è piaciuta tantissimo. Si aspettava un centrocampo più efficace, adesso vuole vedere miglioramenti sul piano della continuità di gioco e dell’autonomia atletica. Qualcosa si è fatto bene, altro meno bene. Nella partita d’esordio, con calciatori che si conosco appena, con uno staff tutto nuovo ci può stare, ma non si può sbagliare nell’incontro che già rappresenta un primo obiettivo: superare il primo turno di Coppa Italia.

Prevedibile una discreta affluenza di pubblico, anche se siamo nell’immediato post ferragosto. In città cresce la curiosità di vedere la squadra all’opera e c’è un cauto ottimismo, come dimostrano i 3.162 abbonamenti venduti fino ad ora, anche se la società punta a superare i 5.250 della scorsa stagione. “Non lancio nessun messaggio ai tifosi rossazzurri – aggiunge mister Rigoli -: li dovremo conquistare con i risultati, con le prestazioni, dimostrando di amare la maglia. Le parole servono a poco”.

Oggi i botteghini di piazza Spedii saranno aperti dalle 9,30 alle 13,30 per vendere i tagliandi per la partita Catania-Akragas.

Catania, stadio Angelo Massimino, ore 20,30

CATANIA (4-3-3): Pisseri,, Nava, Bastrini, Djordjevic, Parisi; Di Cecco, Biagianti, Scoppa, Anastasi, Paolucci, Russotto. A disposizione. Matosevic, Bergamelli, De Rossi,  Mbodj, Bucolo, Di Grazia, Gladestony, barisic, Calil, Piscitella. All. Rigoli.

AKRAGAS (4-3-3): Pane, Scrugli, Russo, Pezzella, Carillo;  Assisi; Carrotta, Salandr; , Gomez, Longo, Salvemini.  A disposizione: Addario, Incardona, Thiago, Riggio; Zanini, Coppola, Rotolo; Leveque. All. Di Napoli.

Arbitro. Nicoletti di Catanzaro; assistenti: Angotti e De Pasquale.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi