Riceviamo e pubblichiamo.

CATANIA – Un momento importante quello che si è vissuto oggi in aula consiliare con le organizzazioni che accompagnano il percorso del volontariato e della solidarietà. Noi rappresentanti delle istituzioni abbiamo il dovere di attivare tutte le iniziative necessarie per informare i giovani e non solo. Oggi 4 ottobre  celebriamo la giornata nazionale del dono. Dono come solidarietà e come farsi prossimo per gli altri.

Questo è quanto condividiamo con AISM associazione italiana sclerosi multipla e con la sua presidentessa provinciale e Vicepresidente nazionale dott.ssa Maria Grazia Anzalone. La ricerca va avanti e la speranza è quella di un futuro libero dalla sclerosi multipla. L’età più colpita è giovanile maggiormente nelle donne. Sclerosi multipla e Sicilia sono strette a doppio nodo, in quanto la Sicilia è una regione ad altissima incidenza di  questa patologia. Come donna e come rappresentante delle istituzioni politiche cittadine, la sottoscritta Ersilia Saverino, lancio un appello ben preciso votato ad una stretta collaborazione tra le istituzioni, il mondo medico, la ricerca, il volontariato, il mondo sportivo e la scuola. Ognuno di noi può fare la sua parte affinchè la SM non rappresenti più  una malattia fortemente invalidante. Nuovi trattamenti sono stati scoperti ma ancora non si hanno a disposizione farmaci che la sconfiggano in modo definitivo. Nonostante questo, i progressi degli ultimi anni sicuramente fanno sperare in una più profonda comprensione della malattia stessa , tale da mettere a punto terapie mirate che consentono già a migliaia di persone di condurre una vita normale.  Per questo è stato fondamentale oggi l’intervento del mondo della medicina rappresentato dal pres dell’ordine dei Medici prof Massimo Buscema e dal responsabile del centro SM azienda ospedaliera Garibaldi dott. Davide Maimone. E la presenza di  atleti come Marcella Li brizzi  campionessa di scherma, e  Martino Florio consigliere regionale del CIP ( comitato Italiano Paralimpico) diventa uno strumento per un messaggio universale di fiducia e speranza.  lo sport   è una delle attività che maggiormente può favorire l’inclusione sociale delle persone con disabilità; gli stessi, infatti, possono, in quest’ambito, trovare elementi di successo e valorizzazione personale. Ringrazio profondamente la dott.ssa Antonella Bonanno dell’ufficio studi del comune.

Apprezzo la presenza dell’assessore Lombardo, del vicepres vicario Arcidiacono, dei consiglieri Catalano, Vullo, Notarbartolo, Musumeci, Manara, Mastrandrea, Anastasi. Essere uniti, fare squadra in questo contesto diventa fondamentale per educare le giovani generazioni.  Oggi in aula rappresentate dagli studenti della scuola “Padre Santo di Guardo- Quasimodo” e dell’istituto Statale ” Duca degli Abruzzi” con i rispettivi dirigenti scolastici. Le testimonianze degli atleti paralimpici , il racconto di vita di Anna mazzola e Matteo Scalia dell’Aism oltre la proiezione di un video ” Camminando Donando 2016 Como-Catania ” che racconta la sfida di 12 persone che hanno percorso 1500 Km per unire Nord e Sud all’insegna della solidarietà, ci lanciano un messaggio preciso. Realizzatori e protagonisti del video i fondatori della Onlus “il giardino di Luca e Viola” Alberto Malteni e Gianni Galimberti oggi presenti qui a Catania per finanziare Fism di AISM ( fondazione Italiana Sclerosi Multipla) e la casa di Gabry, una struttura che si occupa di bambini con gravi patologie: ” Non aspettare di perdere qualcosa di prezioso prima di iniziare a Donare……”.

Ersilia Saverino, consigliera comunale di Catania

 

 


-- SCARICA IL PDF DI: Catania, alla Giornata nazionale del dono le associazioni di volontariato e solidarietà --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata