CATANIA − Sorprendente scoperta fatta lungo un tratto di spiaggia del litorale catanese della Playa da alcuni bagnanti che nel tardo pomeriggio di mercoledì  29 luglio, hanno rinvenuto a pochi metri dal bagnasciuga un nido di tartarughe.

La segnalazione è pervenuta dal titolare di uno stabilimento balneare che ha avvisato la Capitaneria di Porto di Catania e provveduto, con l’aiuto di bagnanti e cabinanti, a mettere in sicurezza il nido, eregendo una barriera a protezione da eventuali mareggiate.

I militari, giunti sul luogo del ritrovamento, per preservare il sito hanno provveduto a transennarlo, delimitando l’area ed apponendo lungo tutta la recinzione il nastro ufficiale rosso con cartelli segnalanti il divieto di accedere all’area. La centrale operativa della Capitaneria di Porto di Catania prontamente predisponeva il piano a tutela delle biodiversità mediterranee chiedendo l’immediato intervento di personale specialistico al Dipartimento Veterinario di Prevenzione dell’ASP 3 di Catania ed al personale volontario del WWF e della LIPU.

Il personale specializzato intervenuto, considerato che il luogo della deposizione era troppo vicino al bagnasciuga, ha quindi deciso di trasferire con grande cautela le 75 uova in altro nido realizzato artificialmente poco più a monte di quello originario, provvedendo a recintare ed interdire l’area.

Scrivi