CATANIA – L’appuntamento con l’eccellenza gastronomica parte dal cuore della Sicilia e lo scenario che si prospetta è di carattere internazionale, con la partecipazione di Paesi e buyers stranieri e di decine di importatori del Made in Sicily nel mondo. Si presenta così “Expo Food and Wine”, il più importante Salone del buon cibo e del buon vino del Sud Italia, in programma alle Ciminiere di Catania dal 29 novembre al 1° dicembre 2014 (www.expofoodandwine.com). La scelta di SIEF ITALIA, organizzatrice della manifestazione con l’amministratrice Alessandra Ambra, è infatti quella di scommettere sul comparto dell’agroalimentare di eccellenza partendo proprio dalla Sicilia, per dare la possibilità a centinaia di produttori e imprenditori del settore di incontrare operatori e commercianti italiani ed esteri direttamente sul proprio territorio. Da qui, l’agenda fitta di appuntamenti già costituita dall’organizzazione, a cominciare dagli incontri B2B e con i Paesi esteri coinvolti: Argentina, Usa, Emirati Arabi, Ghana, Turchia, mentre altre nazioni stanno chiedendo di entrare nella squadra. Gli operatori ghanesi stanno già lanciando un progetto di sviluppo per la diffusione dell’agroalimentare siciliano e del franchising nel loro Paese. Così come gli Emirati Arabi, abili nell’intermediazione commerciale. E gli Usa, da anni ormai innamorati della produzione vitivinicola italiana. Un’occasione da non perdere, per i tanti produttori siciliani, che potranno presentare tutte le potenzialità anche economiche della dieta mediterranea e avere visibilità sui mercati esteri.
Oltre che sul fronte commerciale, la stessa attenzione “Expo Food and Wine” la rivolge al mondo della ristorazione, trasformando le tre giornate in un momento di confronto e di educazione alla qualità agroalimentare. Una strategia alla quale hanno aderito da subito importanti e prestigiose istituzioni e associazioni di settore, a cominciare dalla Regione Siciliana – Assessorato delle Attività Produttive, SPRINT Sicilia – Sportello regionale per l’internazionalizzazione, che hanno dato il loro patrocinio, e dalla Federazione Italiana Cuochi e Associazione Provinciale Cuochi Etnei, che cureranno la parte organizzativa degli show cooking, e a cui si aggiungono la Federazione Italiana Pasticceri Sicilia, Associazione Italiana Celiachia – Sicilia, Confagricoltura Catania, Corfilac, Accademia Italiana Gastronomia Storica, Città del Gusto Catania – Gambero Rosso, Fisar, Associazione Italiana Sommeliers Sicilia, Università di Catania – Dipartimento DISPA e DI.GE.SA, Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Sicilia, Cisalpina Tours, Consorzio Med Europe, GAL Terre dell’Etna e dell’Alcantara, e gli sponsor tecnici Enoiltech ed Electrolux.
Partnership prestigiose che hanno richiamato la partecipazione di veri e propri protagonisti del mondo dell’enogastronomia nazionale. Saranno infatti il direttore di Tg5 Gusto Gioacchino Bonsignore e il noto volto Rai Alex Revelli Sorini a presentare al pubblico la manifestazione, mentre incontri, convegni, degustazioni, show cooking (di cucina calda, di zucchero, del senza glutine), show carving (l’arte dell’intaglio dei vegetali), un concorso di pasticceria, un concorso a squadre per gli chef del Sud e approfondimenti previsti nel ricco calendario dei tre giorni saranno raccontati in diretta da Rsc Group su Radio Studio Centrale, il più importante network radiofonico dell’isola, che con una postazione mobile all’interno delle Ciminiere coinvolgerà tutti gli ascoltatori siciliani.
Ed eccolo il programma dettagliato degli show cooking e delle degustazioni: sabato 29 novembre, ore 12, Cucina Calda, realizzato da Angelo Scuderi – Chef Patron Ristorante “I Plachi” Gravina di
Catania (area show); ore 18, degustazione di vini organizzata dall’A.I.S. (area wine); ore 18,30, cooking show realizzato dallo Chef Alfio Visalli – Centro Surgelati Acireale CT (area show). Domenica 30 novembre, ore 10, degustazione di vini organizzata dall’A.I.S. (area wine); ore 10, concorso di pasticceria, organizzato da Federazione Italiana Pasticceri Delegazione Sicilia; ore 13, cooking show senza glutine, con la collaborazione dello Chef Seby Sorbello Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei per AIC Sicilia (area show); ore 15, show su zucchero, realizzato dal Maestro Pasticcere Giovanni Cappello della Pasticceria Cappello di Palermo – F.I.P. Delegato Regionale Sicilia (area show); ore 16, show carving, l’arte dell’intaglio dei vegetali, realizzato da Nico Scalora, Executive Chef al Naxos Beach Resort (area show); ore 18, Cucina Calda (area show); sempre alle ore 18, degustazione di vini organizzata dall’A.I.S. (area wine). Lunedì 1 dicembre, ore 10, concorso a squadre per il Sud, organizzato dall’Associazione Provinciale Cuochi Etnei e dalla Federazione Italiana Cuochi (area show).
Ricco anche il calendario degli incontri e dei convegni, con gli interventi di personalità del mondo scientifico, universitario e della ricerca. Sabato 29 novembre, ore 10,30 – ore 14, CD dell’Associazione Italiana Celiachia (sala wine); ore 16 – ore 18, “La sfida dell’olio Made in Italy” (sala ciminiere – padiglione F1); ore 18,30 – ore 20, presentazione ufficiale del ricettario “Celiaco: prego, si accomodi. Celiachia e turismo accessibile”, organizzato da AIC Associazione Italiana Celiachia, con la presidente della delegazione Sicilia Giuseppina Costa, Civita srl, con la collaborazione dello Chef Seby Sorbello – Presidente Associazione Cuochi Etnei e Chef Patron del ristorante Parco dei Principi (sala ciminiere – pad. F1). Domenica 30 novembre, ore 10 – ore 12,30, “Congresso regionale celiachia: terapie alternative, miraggio o realtà?”, organizzato da AIC (Associazione Italiana Celiachia) (sala C3 – Pad. C); ore 10,30 – ore 12,30, “Biodiversità e innovazione: la conservazione e il miglioramento delle risorse genetiche per le filiere agroalimentari”, organizzato da Sief Italia con la collaborazione di Valentina Vitale (sala Ciminiere – Pad. F1), con gli interventi di: Bonetta Dell’Oglio – Chef e Ambasciatrice dei Prodotti Slow Food nel Mondo; Arturo Genduso – Agronomo; Adele Traina – Responsabile U.O. Oncologia Sperimentale, A.R.N.A.S. Civico di Palermo Coordinatore del centro di Palermo per il progetto Diana; Fabiola Sciacca – Biologa Ente CRA (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura) Catania. Ore 15,30 – ore 17, “Il Sud Italia come rilancio dell’economia in cucina” organizzato da Federazione Italiana Cuochi (sala Ciminiere – Pad. F1), con gli interventi di Seby Sorbello, presidente Associazione provinciale cuochi etnei, chef patron ristorante “Parco dei Principi” di Zafferana Etnea”; lo chef stellato Michelin Pietro D’Agostino, chef patron ristorante “La Capinera” di Taormina; Giacomo Giancastro, presidente Sud Italia per la Federazione Italiana Cuochi; Rocco Pozzulo, responsabile eventi Federazione Italiana Cuochi; presenteranno il convegno il direttore di Tg5 Gusto, Gioacchino Bonsignore, e il giornalista Rai, Alex Revelli Sorini; moderatore il giornalista Antonio Iacona; ore 17 – ore 18, appuntamento con NOI DI SALA (sala Ciminiere – Pad. F1). Lunedì 1 dicembre, ore 10 – ore 12, corso per “Alimentazione Fuori Casa: come entrare nel network di A.I.C.” (sala wine); ore 10,30 – ore 12,30, “La valorizzazione dei grani siciliani: un patrimonio da tutelare”, organizzato da Sief Italia con la collaborazione di Daniele Sgroi di Città del Gusto Catania e Valentina Vitale (sala Ciminiere – Pad. F1), con gli interventi di: Bonetta Dell’Oglio – Chef e Ambasciatrice dei Prodotti Slow Food nel Mondo; Giuseppe Li Rosi – Presidente Azienda Terre e Tradizioni; Nello Blanciforti – Stazione Sperimentale di Granicoltura per la Sicilia; Paolo Guarnaccia – Docente presso il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie della Facoltà di Agraria di Catania; Giovanna Tomaselli – Docente presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Catania, Presidente di RURALIA (Associazione Italiana per il Recupero Unitario delle Realtà Agricole e dei Luoghi), Membro del consiglio direttivo AIIA (Associazione Italiana di Ingegneria Agraria); Giovanni Distefano – Titolare Azienda Agricola Molini Soprano; Filippo Drago – Presidente Azienda Molini del Ponte; Massimo Palumbo – Dirigente di ricerca del CRA-ACM (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura) di Acireale.
Appuntamento, dunque, a sabato 29 novembre 2014, con il taglio del nastro e l’inizio di “Expo Food and Wine”, il Salone del buon cibo e del buon vino.
Tutti gli aggiornamenti del programma e dei partecipanti sono consultabili sul sito: www.expofoodandwine.com

Scrivi