A Catania due pattuglie di Polizia dei “Condor” hanno arrestato una coppia di rapinatori al termine di un folle inseguimento tra le vie della città.

Nell’ambito dell’incremento dell’attività voluta dal Questore di Catania, gli agenti della sezione per il contrasto del crimine diffuso della Squadra Mobile hanno attuato dei servizi di prevenzione dei reati predatori, con particolare attenzione alle rapine di esercizi commerciali e farmacie. I risultati sono arrivati dato che, grazie anche alla collaborazione dei cittadini che sentono forte il senso della giustizia e sempre di più segnalano anche anonimamente i vari reati, sono stati arrestati i catanesi 23enni Sebastiano Canuto e Francesco Sicali per rapina aggravata in concorso tra loro, effettuata ai danni di una farmacia.
In particolare, ieri sera, la sala operativa su segnalazione di un passante ha diramato la nota di una rapina in corso all’interno di una farmacia della zona di San Giorgio ad opera di due malviventi descrivendo uno dei due travisato da cappellino da baseball, felpa di colore rosso e armato di coltello.
Immediatamente due pattuglie “Condor” si sono portate sul posto e hanno fatto irruzione mentre uno dei rapinatori, quello con il cappellino da baseball e la felpa rossa, era ancora all’interno dello stabile nell’atto di commettere la rapina. Infatti aveva una mano all’interno della tasca destra della felpa e, facendo credere di essere armato, stava minacciando gli impiegati facendosi consegnare i soldi della cassa.
Il ladro, successivamente identificato come Sebastiano Canuto, nonostante un tentativo estremo di fuggire è stato bloccato dai poliziotti con l’ausilio di un cittadino. Il denaro che aveva appena rapinato è stato successivamente riconsegnato.
Nello stesso frangente l’altra pattuglia “Condor” ha notato il secondo ragazzo che attendeva il complice fuori dalla farmacia, il quale, alla vista delle Forze dell’Ordine è fuggito a bordo di uno scooter di colore scuro a forte velocità. Quindi è partito un inseguimento serrato e apparentemente il malvivente era riuscito a farla franca.
I militari, avendo però riconosciuto il giovane rapinatore come il pregiudicato Sebastiano Sicali, sono andati sotto casa sua, pochi minuti dopo lo hanno intercettato mentre stava rientrando nella propria abitazione e nonostante tentasse ancora una volta di fuggire, è stato definitivamente bloccato e arrestato.
I due rapinatori sono stati tradotti presso il carcere di Piazza Lanza a Catania mentre sono in corso delle indagini finalizzate ad accertare eventuali responsabilità della coppia per precedenti rapine commesse ai danni di esercizi commerciali e farmacie nelle quali è stato utilizzato lo stesso “modus operandi”.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi