È stata vera e propria crudeltà e vigliaccheria quella dimostrata da quattro giovani rapinatori (tra cui anche due minorenni) arrestati nella tarda serata di ieri a Catania dagli agenti delle volanti per il reato, appunto, di concorso in rapina aggravata. Si tratta del 21enne Alfio Furneri, del 18enne Gabriele Russo e dei minori T.F. di 16 anni e G.N. di 15 anni, tutti residenti a Misterbianco.
Intorno alle 23 i poliziotti etnei, transitando per via VI Aprile in direzione di piazza Dei Martiri, sono stati fermati da un transessuale il quale ha riferito loro che proprio in quell’istante quattro ragazzi a bordo di due scooter avevano picchiato e rapinato un suo amico che si prostituiva poco più avanti.
In quel momento, nell’opposto senso di marcia e quindi in direzione della stazione, procedevano i quattro soggetti che sono stati subito indicati dal transessuale come gli autori della rapina.
La volante è partita immediatamente all’inseguimento dei rapinatori dando comunicazione via radio alle altre pattuglie in zona per chiudere la strada ai fuggitivi i quali, a un certo punto, si sono divisi. Purtroppo per loro, un altra volante era già arrivata e, quindi, ognuna si poneva all’inseguimento di uno dei due scooter per le vie del centro storico fino a quando uno dei due motocicli è stato bloccato in piazza Dei Martiri mentre l’altro è stato raggiunto in via Vittorio Emanuele. I militari hanno riscontrato che a bordo dei mezzi a due ruote in fuga si trovavano quattro giovani, fra i quali due minorenni.
Il rapinato è stato, quindi, rintracciato e condotto in ufficio dove ha riferito che i quattro, dopo averlo picchiato e rapinato della borsa, l’avevano buttato a terra e come sfregio lo avevano arrotato con i rispettivi scooter. La vittima è stata condotta al pronto soccorso dove i sanitari hanno messo a referto un lieve trauma cranico con ecchimosi ed escoriazioni sparse al volto ed al corpo con una prognosi di 7 giorni. Dopo un sopralluogo lungo la via di fuga la borsa della vittima è stata recuperata con l’intero contenuto in piazza Cutelli mentre i quattro soggetti sono stati arrestati e rinchiusi presso il carcere di piazza Lanza a Catania ad eccezione dei minorenni che sono stati condotti presso il centro di prima accoglienza di via Franchetti.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi