La Polizia dell’ufficio di frontiera di Catania, nell’ambito del rafforzamento dei dispositivi di controllo degli ultimi giorni, ha arrestato ieri all’Aeroporto Vincenzo Bellini un cittadino albanese di 30 anni, presunto terrorista, accusato dei reati di possesso e fabbricazione di documenti per l’espatrio falsi.
I poliziotti hanno proceduto al controllo dell’uomo, che avrebbe dovuto prendere un volo diretto per Bucarest in Romania, riscontrando che lo stesso era già stato denunciato lo scorso 13 gennaio all’aeroporto di Malpensa perché, prima di salire a bordo di un volo per Londra, era stato trovato in possesso di documenti di identificazione falsi.
Tali elementi, insieme all’atteggiamento insofferente che il passeggero manifestava, hanno fornito agli agenti lo spunto per avviare un pedinamento e verificare la sua condotta fino all’imbarco.
Quando è stato notato che l’albanese anziché recarsi al gate del volo per Bucarest ha tentato di oltrepassare quello per un volo diretto a Londra è stato fermato e si è proceduto ad un ulteriore e più approfondito controllo.
Gli accertamenti hanno permesso di riscontrare che il 30enne disponeva di un’altra carta d’imbarco per Londra, stampata on-line e di una carta d’identità, intestata ad un cittadino italiano, contraffatta nei dati relativi all’altezza e con apposta una fotografia raffigurante l’albanese, coperta da una seconda pellicola trasparente di sicurezza.
Durante la perquisizione personale è stata, inoltre, rinvenuta una pen-drive contenente alcune fotografie raffiguranti lo stesso albanese e un’altra persona che imbracciavano due armi del tipo Kalashnikov e molti altri file contenenti altri documenti d’identità di varie nazionalità, alcuni dei quali riportanti le foto del soggetto.
Tutti questi elementi sono oggetto di ulteriori sviluppi investigativi da parte degli esperti dell’antiterrorismo per fare luce sulla vicenda.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi