CATANIA − Nel corso dei servizi di controllo del territorio, un equipaggio delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ha tratto in arresto il pregiudicato e attualmente sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento ai servizi sociali: Filippo Pelleriti (classe 1984), in quanto resosi responsabile di sequestro di persona e lesioni personali in concorso con altri due individui in corso di identificazione.

PELLERITI Filippo

Filippo Pelleriti

Nella serata di ieri, Pelleriti assieme ad altri due complici, mediante l’utilizzo della forza faceva salire, a bordo di un’autovettura, un giovane, a suo dire debitore di una somma di denaro, per poi trasportarlo presso un locale adibito ad autonoleggio, dove veniva denudato e subito dopo colpito violentemente con calci e pugni. Al termine del pestaggio e delle sevizie, lo stesso veniva rinchiuso all’interno del cofano dell’autovettura per poi scaricarlo, privo di indumenti, in via Leucatia. Qui veniva intercettato, in palese stato confusionale, da una pattuglia di Polizia. Gli immediati accertamenti permettevano di individuare e arrestare Pelleriti che su disposizione dell’autorità giudiziaria, veniva posto agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio per direttissimo che si terrà nella mattina odierna presso il locale Tribunale. Sono in corso, da parte di quest’Ufficio, ulteriori indagini volti all’identificazione dei complici.

Scrivi