CATANIA − Si era organizzato meticolosamente il 16enne catanese che ieri sera è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo.

Il giovanotto, appropriandosi indebitamente di una porzione di terreno demaniale, situato in Via Gelso Bianco, a pochi passi dal centro commerciale “Porte di Catania”,  aveva avviato in proprio una coltivazione di canapa indiana con tanto di impianti di irrigazione, illuminazione e riscaldamento, curata anche mediante  l’utilizzo di prodotti fertilizzanti e antiparassitari. I militari hanno sequestrato, oltre a tutto il materiale e l’impiantistica,  una trentina di piante di canapa indiana. Il minore, accusato di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti, è stato accompagnato al Centro di Prima Accoglienza di Catania.

Scrivi