I rossazzurri, intanto, scenderanno in campo domenica pomeriggio alle 18 a Torre del Grifo contro l’Equipe Sicilia.

di Gianluca Virgillito

Palazzi a colloquio presso il titolare delle indagini della Procura di Catania in merito all’operazione “I treni del gol” Sorrentino per delineare celermente la posizione del Catania, del suo ex presidente Pulvirenti, dell’ex ad Cosentino e dell’ex ds Delli Carri. Per i tre e per il Calcio Catania è arrivato il deferimento da parte della Giustizia Sportiva. Tutti chiamati a giudizio, con Pulvirenti deciso a patteggiare per provare ad alleggerire le possibili conseguenze delle sue azioni. In merito ai deferimenti stupisce la totale assenza dei possibili personaggi che avrebbero venduto le partite. L’obiettivo di Palazzi e dei vertici della Lega è comunque chiaro: arrivare all’inizio dei prossimi campionati con una soluzione ben delineata per quanto riguarda i club coinvolti per poi concentrare le attenzioni nei confronti dei soggetti entrati in contatto con l’organizzazione illecita.

Proseguono intanto a Torre del Grifo i test fisici e atletici dei tesserati, con Pancaro che comincia a visionare i giovani rossazzurri che potrebbero far parte del Catania del futuro. Forse qualche indicazione potrà arrivare già domenica, quando i ragazzi sfideranno l’Equipe Sicilia per la prima sgambata stagionale. In una nota apparsa sul sito del Catania si conferma  che per il test amichevole sarà concesso ai tifosi l’ingresso libero a Torre del Grifo fino ad esaurimento posti.

Scrivi