Catania. Non usa mezzi termini il consigliere Giuseppe Catalano, e a suon di “sveglie” e ironici siparietti, punta il dito contro la giunta comunale, e lo fa in grande stile! Armatosi di sarcasmo e combattività, si è presentato al Consiglio Comunale di oggi (rinviato a causa del mancato numero legale) indossando una maglietta dalla dicitura inequivocabile, e sistemando in ordine sparso nella sua postazione una quantità enorme di sveglie e occhiali da vista. Nulla di criptico nel messaggio lancato dal consigliere, che ha palesato ancora una volta l’esigenza incontenibile di scuotere le coscienze di questa squadra di assessori secondo lui dormienti.

“Quasi tre anni d’amministrazione,e ancora questa giunta non ha raggiunto gli obiettivi che mi avevano spinto a sostenerla. Catania vive ogni forma di degrado e invivibilità. Tutte le proposte dei consiglieri comunali restano inevase e i cittadini ci accusano di immobilismo. Io non ci sto più. ho tentato in questi anni di dare il massimo, ho tentato di modificare i miei atteggiamenti nei confronti della Giunta. Dalle proteste alle proposte… ho cercato di costruire dialoghi. Ma  nulla, non è cambiato nulla. chi mi conosce mi ha accusato di esser diventato eccessivamente buono e riflessivo. Adesso basta. Torno ad essere il Kamikaze che protestava per i disservizi della città. La periferia è una jungla. Il centro storico da salotto è divenuto scantinato. ”

E catalano lancia quindi un appello ai membri della Giunta: ” Assessori, alzatevi dalle vostre comode poltrone, uscite dai palazzi, indossate gli occhiali da vista e vi renderete conto che questa è una città relegata all’ultimo posto dalle statistiche per servizi e vivibilità. Noi Consiglieri comunali siamo a vostra disposizione, disposti a farvi conoscere il territorio di Catania…Svegliatevi è Primavera”

E continuando sull’onda dell’ironia, conclude commentando laconicamente il flop del Consiglio di oggi:” A quanto pare i nostri assessori sono pure sordi.. a breve provvederemo per munirli di amplifon…”

Nicoletta Castiglione

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi