CATANIA – Continuano gli atti ignobili contro uno dei principali simboli di legalità nel nostro territorio. Raid vandalici in piazza Beppe Montana stanno diventando una triste costante facendo piombare il quartiere indietro di oltre cinque anni quando questa struttura era solo un immenso cantiere abbandonato. Come vice presidente della IV municipalità, il sottoscritto Giuseppe Zingale, insieme al presidente Giacalone e al consigliere Arena, mi adopererò in tutti i modi affinchè la piazza, intitolata al commissario di polizia ucciso dalla Mafia, venga protetta dai delinquenti. Un impegno che però va portato a termine con la collaborazione dell’intero tessuto sano della circoscrizione. Stamattina abbiamo scoperto che sono stati danneggiati i tubi dell’impianto di irrigazione nelle aiuole. In quartiere è già tristemente famoso per lo spaccio di droga, le discariche abusive ed i furti. Non vogliamo, quindi, che Trappeto Nord finisca ancora nel mirino dei luoghi comuni e dei pregiudizi. Per queste ragioni chiedo che il sindaco Bianco si attivi urgentemente per convocare una conferenza dei servizi che miri a proteggere la struttura da altri attacchi vandalici ed eviti così la distruzione completa dell’arredo urbano.


-- SCARICA IL PDF DI: Catania, atti vandalici in piazza Beppe Montana --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata