Il Tribunale d’Appello, intanto, potrebbe ridurre e di molto i punti di penalizzazione rispetto alla prima sentenza.

Catania spedito sul mercato. Decolla la campagna di ricostruzione dell’organico rossazzurro. Dopo la cessione di Coppola, le due rescissioni di Ceccarelli e Cani che hanno ulteriormente abbassato il tetto massimo degli stipendi, in attesa che il Bari sferri il decisivo attacco per portare a casa il pacchetto Maniero-Rosina e che infine venga ufficializzata anche la cessione di Chrapek, pronto a fare ritorno in patria dopo la deludente parentesi in terra sicula (1 milione circa nelle casse del Catania sarebbe un grande guadagno), arrivano a Torre del Grifo nuovi elementi di esperienza per il prossimo campionato di Lega Pro. Sono infatti stati ufficializzati gli acquisti di Castiglia e Ferrario, centrocampista e difensore di cui Pancaro aveva fatto richiesta. Per entrambi contratto biennale. Non è finita qui. Sempre aperta la pista Bastrini e gran lavoro per ricostruire l’attacco. Un gruppo giovane, impreziosito dalla presenza di diversi giocatori di esperienza pronti a dar manforte. Lavoro instancabile quello del trio Bonanno-Pitino-Ferrigno per arrivare ai primi impegni di campionato con una squadra che abbia già rodato per quanto possibile gli schemi di gioco e che sia pronta a dar battaglia sul campo per azzerare nel più breve tempo possibile la penalità che la Giustizia Sportiva deciderà di infliggere nei prossimi giorni.

Stefano Ferrario, difensore centrale classe ’85 nato in provincia di Milano, arriva a Catania dopo l’esperienza di Lanciano. Per il giocatore un passato importante al Lecce, e ancor prima al Ravenna e alla Ternana.

Ivan Castiglia, centrocampista nato a Cosenza nel 1988. Nella passata stagione Salernitana e Como. Qualche problema fisico di troppo. Vicenza, Catanzaro, Reggina e Cittadella altre tappe significative della carriera del ventisettenne che ha anche giocato in Under 21.

A proposito delle sentenze del Tribunale d’Appello, la Gazzetta dello Sport annuncia importanti novità: sembra infatti che la penalizzazione di 12 punti della sentenza di primo grado sarà ridotta di molte lunghezze.

 

Scrivi