Finalmente il campo. Finalmente il Catania. Rossazzurri di scena a Matera, allo stadio “XXI Settembre – Franco Salerno” per la prima gara stagionale in Lega Pro. Dopo i rinvii delle gare con Monopoli e Cosenza si torna a respirare aria di calcio vero. Matera di Dionigi che deve riscattare una pesante sconfitta maturata contro la Fidelis Andria, Catania chiamato a partire col piede giusto per cancellare nel più breve tempo possibile la penalizzazione di nove punti in classifica.

La spunta il Catania, grazie alla perla di Scarsella su assist di Russotto al 14′. Una squadra, quella di Pancaro, apparsa ancora in evidente affanno dal punto di vista atletico, anche se, specialmente nella prima frazione di gioco, il tasso tecnico di assoluto livello per la categoria ha fatto la differenza. Ottime individualità quelle del sodalizio etneo, che in attesa della migliore condizione e di diventare gruppo provano a sfruttare le occasioni e a gestire le sfuriate degli avversari. La gara dei materani è sicuramente influenzata dal doppio infortunio che costringe il tecnico Dionigi al doppio cambio dopo soltanto 46 minuti di gioco. Fuori infatti Kurtisi e Ingrosso, due perni rispettivamente in attacco e in difesa dei biacazzurri. Un secondo tempo, comunque, di grande sofferenza per i siciliani sotto la pioggia battente. Ospiti che rimangono anche in 10 al 75′ per l’espulsione di Russotto, che macchia una buona prestazione con un ingenuo fallaccio. Liverani sotto i riflettori, l’estremo difensore, preferito a Bastianoni, ripaga la fiducia di Pancaro. Gli ultimi 15 minuti di gioco diventano una sofferenza: Catania schiacciato in area dal Matera. L’uomo più pericolo è Pagliarini, subentrato a Kurtisi. Sua anche una traversa a inizio ripresa. La pressione della squadra di casa non produce risultati. La gara finisce 1-0: Catania sale a -6, Matera fermo a 3.

MATERA – CATANIA 0-1 Scarsella al 14′

MATERA (3-4-3): Bifulco; Di Lorenzo, Zaffagnini, Ingrosso (dal 46′ Piccinni), Zanchi, De Rose, Armellino, Meola, Carretta, Kurtisi (dal 30′ Pagliarini), Letizia. A disp.:Biscarini, Scognamillo, D’Angelo, Tomi, Rolando, D’Agostino, Gammone. All. Dionigi

CATANIA (4-3-3):  Liverani;  Parisi,  Bacchetti,  Pelagatti,  Nunzella;  Castiglia,  Agazzi,  Scarsella (dal 68′ Russo);  Russotto, Calil,  Di Grazia (dal 50′ Falcone, dal 87′ Lulli). A disp Bastianoni, Garufo, Bastrini, Musacci, Barisic, Rossetti. All. Pancaro

ARBITRO: Baroni di Firenze

AMMONITI: Zaffagnini, Nunzella, Piccinni, Pelagatti, Armellino, Agazzi

ESPULSO: 76′ Russotto

Scrivi