CATANIA – Il sindaco di Catania Enzo Bianco, con gli assessori alla Viabilità Rosario D’Agata e alle Attività produttive Angela Mazzola, ha incontrato il presidente della Confcommercio di Catania Riccardo Galimberti e Giovanni Saguto, presidente dell’associazione commercianti Catania, per parlare di rilancio della città, sostegno al commercio, lotta all’abusivismo e nuovi progetti di viabilità. (Sul tema della viabilità proprio nei giorni scorsi siciliajournal.it e cataniapubblica.tv hanno organizzato un forum al quale hanno partecipato, tra gli altri, gli esperti del Comune e il presidente Saguto)

Il sindaco ha illustrato alcune idee di progetto che interesseranno la viabilità in particolare nella zona di entrata Nord della città, da via Giuffrida, a corso delle Province, da piazza Lincoln a via Vittorio Emanuele Orlando. Un territorio in cui entrano ogni giorno decine di migliaia di macchine, il baricentro della città metropolitana, in cui tra l’altro ci sono anche cinque istituti scolastici. Un’area che dovrà essere al centro di una attenta rivisitazione per nuovi e importanti interventi di viabilità, finalizzati a fluidificare il traffico.

“Nei primissimi giorni di gennaio – ha detto il Sindaco -, ancora con le scuole chiuse dunque, saremo pronti a realizzare le opere stradali e la segnaletica orizzontale e verticale in tutta l’area, dopo un’attenta valutazione anche con la Municipalità e l’Associazione commercianti di Catania. Nel frattempo, non volendo mantenere i guard rail temporanei posti in corso delle Province, ripristineremo da subito e fino ai primi giorni di gennaio i vecchi sensi di marcia, anche per venire incontro alle richieste delle associazione di categoria. Subito dopo, anche in questa zona, cambieremo, come previsto dalla sperimentazione di questi mesi”.

“Catania – ha detto il presidente Confcommercio Galimberti – è una città dalla grande tradizione commerciale su cui scommettere. Siamo a fianco dell’Amministrazione comunale per la lotta alle tante illegalità presenti nel territorio, a partire dall’abusivismo commerciale che colpisce i tanti commercianti onesti. Sosteniamo l’impegno a favore del rilancio della città, alla ricerca di un protagonismo necessario per tornare a competere. Ci sono state alcune incomprensioni, specialmente per delle iniziative sulla viabilità, che vogliamo superare. Cogliamo con molto favore il ripristino del vecchio senso di marcia fino a gennaio che permetterà, intanto, ai commercianti della zona di incentivare il commercio festivo. È giusto operare per un nuovo piano viario come negli obiettivi dell’Amministrazione, ragionando insieme sulle migliorie da poter apportare per una circolazione stradale più efficiente in un’area tra le più sensibili e congestionate della città”.

Bianco ha chiesto che il progetto “Lungomare liberato”, che tanto successo ha avuto trai cittadini, venga sposato in pieno anche dai commercianti della zona, invitati a incentivarne la fruizione con spettacoli e iniziative durante la prima domenica di ogni mese, garantendo sin da subito un raccordo maggiore per l’ideazione delle giornate.

Il sindaco, ringraziando Galimberti, Saguto e la loro organizzazione per l’importante lavoro che svolge tra i commercianti catanesi, ha assicurato un coinvolgimento più efficace di tutte le organizzazioni di categoria.

“Noi – hanno affermato gli esponenti Confcommercio – siamo pronti a fare squadra con l’Amministrazione Bianco nell’interesse della Città e di uno dei suoi principali contenuti, il commercio”.

“Catania -hanno concluso Bianco e Saguto – può progredire solo se tutti coloro che hanno a cuore gli interessi della città lavorano in sinergia”.

Scrivi