CATANIA − “La Catania Multiservizi potrà finalmente programmare con tranquillità il proprio futuro, dando solidità al progetto industriale e serenità ai propri dipendenti”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando l’approvazione da parte del Consiglio comunale, presieduto da Francesca Raciti, del nuovo contratto di servizio tra il Comune e la società partecipata.
“L’elemento principale, ha detto Bianco, che caratterizza il nuovo contratto di servizio impostato dall’assessore Girlando, è quello della modularità e dell’attenzione costante alle necessità della città e dei suoi cittadini e supera il vecchio accordo, rigido nella determinazione dei servizi. Il Comune finiva così per ricevere prestazioni non più utili mentre non riusciva a ottenerne quelle diventate necessarie”.
Peraltro, proprio a causa della rigidità del contratto, la Multiservizi stentava a raggiungere il budget prefissato. La filosofia su cui è stato costruito l’accordo è stata dunque quella del principio dei vasi comunicanti, che consente al Comune di modificare anno dopo anno, modulandolo sulle diverse esigenze e richieste, gli interventi tra i vari servizi (pulizia, manutenzione, custodia, cura del verde etc) senza incorrere nei problemi degli anni passati.
“Con il nuovo contratto, ha dichiarato l’assessore alle Partecipate Giuseppe Girlando, il Comune e i cittadini riceveranno dunque maggiori e soprattutto migliori servizi senza nessun aggravio dei costi, così come preventivato nel Piano di riequilibrio approvato dalla Corte dei Conti nel 2013. Anzi nel rispetto di quanto inserito nel Piano di riordino delle Società Partecipate, programmato nel marzo scorso, si otterrà un risparmio aggiuntivo di ben 400.000 euro rispetto alla cifra prevista nel Piano di riequilibrio”.
“Il nuovo contratto, ha aggiunto l’Assessore,  prevede inoltre un migliore e più efficace sistema di controlli con la novità dell’obbligo di pubblicare sul sito web della Società, in linea con le prescrizioni sulla trasparenza amministrativa, il calendario periodico degli interventi che consentirà un monitoraggio costante delle attività svolte”.
Bianco e Girlando hanno voluto ringraziare tutti i consiglieri comunali, di maggioranza e di opposizione, che con il loro lavoro, sia nelle singole commissioni consiliari, sia in sede di dibattito in aula, hanno portato contributi importanti per il miglioramento dell’atto deliberativo consentendo con il voto finale di raggiungere questo risultato importante per la città e per l’azienda.
Gli emendamenti alla delibera, passata ieri in Consiglio con 23 voti favorevoli su 29 presenti, erano stati presentati dal vicepresidente del Consiglio comunale Sebastiano Arcidiacono, dai presidenti delle Commissioni Partecipate Michele Failla e Lavori pubblici Niccolò Notarbartolo, e dai consiglieri Sebastiano Anastasi, Giuseppe Catalano, Agatino Lanzafame ed Ersilia Saverino. Approvati anche due ordini del giorno presentati dalla stessa Commissione Partecipate e dalla Saverino.

Scrivi