“Sognate: senza sogni non si governa, senza capacità progettuale, senza una visione d’insieme, qualunque esperienza amministrativa è destinata a fallire”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco nel corso della cerimonia di consegna degli attestati ai partecipanti al Corso Anci Giovani Amministratori, un progetto di formazione di eccellenza finanziato alla Città di Catania dal Ministero della Gioventù per il tramite della cabina di regia istituita dall’Associazione dei Comuni d’Italia.
Alla manifestazione, svoltasi nella Sala Coppola del Palazzo degli elefanti, erano presenti i coordinatori scientifici del progetto, i docenti universitari Carlo Colloca e Renato D’Amico, che hanno richiamato i presupposti e la metodologia scientifica del corso, Pierangelo Spadaro, presidente della Consulta giovanile del Comune e Davide Crimi, responsabile del progetto oltre che dell’Ufficio politiche comunitarie.
Bianco, che è anche presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, ha prima sottolineato il ruolo “dei bravissimi docenti universitari che coniugano la competenza con un sentire profondo” e poi, rivolgendosi ai partecipanti al corso, ha parlato della necessità di una modernizzazione e di una gestione del cambiamento nella Pubblica amministrazione attraverso la capacità progettuale, la passione nell’azione civile e politica, la professionalità nell’azione amministrativa e nell’efficienza economica.

Scrivi