CATANIA − Nell’ambito dei controlli disposti dal Questore di Catania dott. Marcello Cardona volti a contrastare il gioco d’azzardo e la conseguente trasformazione di questi luoghi in punti di aggregazione per la malavita, nei giorni scorsi il personale della Squadra Amministrativa della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale ha effettuato un accertamento nei confronti di una sala gioco ubicata nella parte alta della centralissima via Etnea. Il responsabile della citata sala gioco aveva attivato e reso funzionanti: 15 apparecchi elettronici da gioco che riproducevano le video slot machine; 5 apparecchi elettronici da gioco che riproducevano il video poker; 1 terminale per la vidimazione delle schedine rilasciate agli scommettitori a seguito di dettatura dei pronostici al responsabile della bisca sulle corse virtuali dei cani; 1 video terminale per la vidimazione di ‘cartelle’ acquistate dagli scommettitori riportanti i numeri per l’estrazione virtuale del gioco del bingo; 1 schermo dedicato alla corsa virtuale dei cani; 1 schermo dedicato all’estrazione virtuale dei numeri del gioco del bingo.

Pertanto, considerato che il titolare non era in possesso di alcuna autorizzazione, è stato denunciato in stato di libertà per esercizio del gioco d’azzardo e per aver attivato una bisca clandestina con l’installazione di giochi del genere vietato sprovvisti di nulla osta alla distribuzione e alla messa in esercizio.

Inoltre, è stato sottoposto a sequestro penale l’immobile che ospitava la bisca e le apparecchiature elettroniche al suo interno ai sensi del Testo Unico delle Leggi di P.S.

Scrivi